venerdì 28 aprile 2017

Pubblico impiego: basta stipendi d'oro!

Vicino al fuoco ci si scalda! È un po’ quello che avviene per i cosiddetti "stipendi d'oro" di alcuni dipendenti pubblici, "privilegiati" rispetto ad altri loro colleghi, nonostante il fatto che per tutti i travet della Pa il datore di lavoro sia sempre lo stesso: lo Stato italiano! Ma, in questo grande Paese, più si è vicino al fuoco, più ci si scalda! Più si è vicini al potere, più si sta vicino al Presidente del Consiglio, al Presidente della Repubblica, al Ministro, al Capo di Gabinetto, al Direttore Generale, ecc, ecc, e più ci scalda, più si gode di luce riflessa, ovvero dei vantaggi, dei privilegi e soprattutto degli "stipendi d’oro" che sono erogati a tutti gli inquilini di Palazzo Chigi, Quirinale, Montecitorio, Palazzo Madama, Corte dei Conti, CSM, Ministeri e via discorrendo. Così pure avviene nei ministeri, nelle regioni e nei comuni: più si è vicini alla “stanza dei bottoni” più si “guadagna”! Più si si sta in alto, più si è vicini al “capo” e più alto è lo stipendio, nonostante sussista stessa anzianità, qualifica e titolo di studio degli altri “colleghi”... dei piani più bassi! Cosicchè, basta spostarsi di appena qualche stanza o svoltare un corridoio per trovare retribuzioni nettamente inferiori a quelle percepite da chi, invece, sta lì, vicino al fuoco”! Insomma, nella P.A., vale in termini di emolumenti e indennità accessorie il secondo principio della termodinamica che tiene conto del carattere di irreversibilità del passaggio di calore da un corpo caldo ad un corpo freddo. Bene ha fatto il MoVimento5Stelle a presentare una proposta di legge per chiedere che il trattamento pensionistico degli ‘onorevoli’ venga equiparato a quello dei normali cittadini. È una proposta seria, di uguaglianza e di giustizia sociale. E va benissimo così. Ma sarebbe altrettanto serio, giusto e sacrosanto 'normalizzare' lo stipendio dei dipendenti di Camera, Senato, Quirinale, ecc, ecc a quello dei “normali” lavoratori pubblici, soprattutto alla luce del fatto che una delle voci che incide maggiormente sul bilancio dello Stato e che fa lievitare i costi della spesa pubblica, sono proprio gli stipendi degli impiegati pubblici, vieppiù di quelli pagati a 'peso d’oro'!

Salvare Alitalia? Certo che si può...

di Maria Pia Caporuscio. Salvare Alitalia? Certo che si può! Certo che esiste un modo giusto per farlo: costringere tutti coloro che negli ultimi quarant’anni l’hanno gestita a restituire 'il malloppo', sequestrando loro ogni cosa che possiedono. Quando uno Stato interviene con centinaia di miliardi per salvare colossi in rovina in cambio di niente,

giovedì 27 aprile 2017

Ci stiamo disabituando alla democrazia.

di quartopensiero. In principio fu Berlusconi col suo partito azienda. Con i suoi uomini di Publitalia che da un giorno all'altro insieme ai pacchetti pubblicitari si misero a smerciare kit politici, comprensivi di adesivi e bandierine, senza che i militanti si dovessero più preoccupare di discutere e prendere decisioni, perché pensava a tutto l'azienda. Poi c'è stato Grillo, che si è inventato la democrazia diretta, dove non servono nemmeno i kit. Basta diventare utenti certificati e si entra a far parte della comunità. Tutto è pronto, deciso e perfettamente funzionante.

mercoledì 26 aprile 2017

Elezioni francesi: alternativa tra destre.

di Gerardo Lisco. “En marche!” il movimento fondato pochi mesi fa da Macron ha passato il primo turno alle elezioni presidenziali francesi e vincerà le elezioni contro Marine Le Pen. Iin Italia abbiamo già assistito alla nascita di movimenti politici apparentemente dal nulla, mi riferisco a Forza Italia,

martedì 25 aprile 2017

La Resistenza continua!

Oggi scuole chiuse, uffici chiusi, negozi chiusi, mercati chiusi, tutto chiuso! Oggi è un giorno di grande festa nazionale. Oggi è il 25 Aprile, la Festa della Liberazione! La fine dell'occupazione nazista ed il crollo del ventennio fascista. Sono trascorsi la bellezza di 72 anni da quel fatidico 25 aprile del '45 che liberò un intero popolo dalla dittatura, aprendo le porte alla democrazia, alla fase costituente e alla nascita della Repubblica italiana.

lunedì 24 aprile 2017

Canarie: zero tasse, sole e benzina a 1 euro!

Siamo invasi dai migranti e abbandonati dai nostri connazionali, entrambi alla ricerca di una vita migliore! Così, se nel solo week end di Pasqua sono sbarcati circa 9mila africani sulle nostre coste, ci sono ormai circa 30mila italiani che vivono nelle Isole Canarie. Sole, clima mite, poche tasse e poco inquinamento, prezzi bassi e benzina cha va anche sotto ad un euro a litro, sono solo alcuni dei motivi di questo fenomeno diffuso, sopratutto tra i pensionati.

Marine Le Pen: "Il Popolo rialza la testa".

Marine Le Pen al ballottaggio per l'Eliseo contro il candidato di "En Marche", Emmanuel Macron. A dividerli sono pochi punti percentuali. E' questo il risultato emerso dal primo turno delle elezioni presidenziali francesi, che si è chiuso ieri sera alle 20. L'affluenza al voto complessiva è stata del 79%. Record assoluto di voti per il Front National, che sfonda la soglia dei 7 milioni di voti. "Un risultato storico" è stato il commento di Marine Le Pen,

L'ignoranza di Saviano.

di Luigi Di Maio. Saviano parla per sentito dire. Affronta il tema dei migranti come se fosse una sceneggiatura per una serie di successo, non per quello che è, ossia un problema serio che costa migliaia di vite umane ogni anno. Ci sono alcuni dati che non possono essere ignorati se vogliamo parlare con cognizione di causa della questione. 
1) Definire taxi le imbarcazioni delle ONG non è un mio copyright. Prima di me, e a ragione, lo ha detto l'agenzia dell'UE Frontex nel suo rapporto "Risk analysis 2017". Saviano questo lo ignora e parla a vanvera.
2) Saviano ignora anche che sempre Frontex ha affermato,

sabato 22 aprile 2017

La Francia al voto.

Meno uno, domani si vota. Domenica prossima i francesi si recheranno alle urne per eleggere il nuovo Presidente della Repubblica. A poche ore dalle ‘presidenziali francesi’ sul viale più famoso di Parigi ancora riecheggiano i colpi di kalashnikov e le sirene spiegate delle volanti della polizia e delle ambulanze per i sanguinosi attentati terroristici di Parigi che consegnano alla Francia e al mondo intero l’immagine di un’elezione segnata dal sangue,

venerdì 21 aprile 2017

Esiste ancora la Destra e la Sinistra?

Ma cos’è la destra, cos’è la sinistra.... L’ideologia, l’ideologia malgrado tutto credo ancora che ci sia, è la passione, l’ossessione della tua diversità che al momento dove è andata non si sa... cantava ironicamente Giorgio Gaber, mentre oggi non passa giorno in cui non si senta ripetere in giro che “destra e sinistra non esistono più”. Destra e sinistra sarebbero, ormai, categorie dello spirito, vecchie, obsolete e superate, ferri vecchi del Novecento, rottami ideologici che non servono più.

La sentenza dei giudici: telefonino cancerogeno!

Quel cellulare usato per 15 anni per 3/4 ore al giorno è stata causa di un tumore al cervello per Roberto Romeo, un 57enne dipendente della Telecom. Ora l’Inail dovrà pagargli la rendita perpetua per il danno subito sul lavoro.

Avete mai incontrato un cyber bullo? Provo a presentarvene qualcuno!

di Antonella Fancello. Il cyber bullo ha un'età compresa tra i 10 e i 16 anni spesso ha un'immagine di bravo studente e una competenza digitale non necessariamente superiore alla media; ciò che possiede però è una certa spavalderia che lo porta ad essere totalmente incapace di valutare

giovedì 20 aprile 2017

35mila sbarchi da inizio 2017: è record, + 40% rispetto allo scorso anno!

Continuano gli sbarchi, continua l'invasione: il numero di immigrati traghettati in Italia dalla Libia nel 2017 ha toccato la cifra record di 35.244, il 40% in più rispetto allo stesso periodo del 2016, che alla fine si era rivelato l'anno record con circa 181mila migranti arrivati via mare. Lo indicano i dati diffusi dal Viminale, che confermano l'inutilità del presunto accordo firmato dai leader dei due 'governicchi' Paolo Gentiloni e Fayez al Sarraj, il primo telecomandato a distanza da Matteo Renzi e il secondo a capo di un esecutivo che controlla solo una minima parte del territorio libico.

La crisi coreana e la narrazione italica.

di Gerardo Lisco. Per capire la politica nazionale e internazionale sono sempre di più dell’avviso che più che guardare programmi televisivi di informazione bisogna diventare appassionati cultori di serie TV come il  'Trono di spade' e 'Homeland'. Da giorni i media italiani narrano del bombardamento USA in Siria e della 'Invicible Armada' yankee in navigazione verso il Mare della Corea.

"Uccidere il cancro". Un esame del sangue dice se ti verrà il tumore e permette di ucciderlo in tempo!

Da oggi sarà possibile sapere in anticipo se ci verrà un tumore, grazie a un nuovo test di facile funzionamento che consente tramite un semplice prelievo del sangue di osservare se nelle vene scorrono le primissime cellule tumorali, che prima o poi si trasformeranno in una massa tumorale. Negli Stati Uniti è stato recentemente sviluppato un ulteriore test del sangue in grado di rilevare anche in quale parte del corpo si sviluppa il cancro, un’esame messo a punto dai ricercatori della University of California-San Diego. Se finora le ‘biopsie liquide’ potevano rilevare nel sangue dei pazienti tracce di DNA rilasciato dalle cellule tumorali, non erano però ancora in grado di dirci dove risiede il tumore. I ricercatori californiani sono andati oltre.

Muraglia Bianconera.

La Juventus forte del tre a zero rifilato a Torino ai blaugrana è in semifinale di Champions League. Al Barcellona non riesce la 'remuntada': 0-0 al Camp Nou in una partita equilibrata, in cui i bianconeri di Allegri non soffrono il temuto assedio dei catalani, rispondono colpo su colpo (a Messi risponde Higuain, con doppia occasione sprecata), tengono il pari alzando una muraglia insuperabile davanti alla porta

Neoliberismo e manipolazione di massa. Storia di una bocconiana redenta.

di Ilaria Bifarini. “Neoliberismo e manipolazione di massa” è una pubblicazione rivolta a tutti coloro che vogliano affrontare un percorso di disvelamento delle menzogne che si celano dietro l’attuale modello socio-economico. Rinnegando gli insegnamenti dell’Università “Bocconi”, dove si è formata come economista, l’autrice, Ilaria Bifarini, guida i lettori attraverso il proprio cammino di comprensione dell’inganno neoliberista. Sentiamo spesso parlare di neoliberismo, ma in modo confuso e approssimativo, per lo più stigmatizzato come la causa di tutti i mali attuali. Per capire appieno di cosa si tratti, è necessario scrollarsi di dosso le categorie tradizionali e adottare un approccio interdisciplinare.

Fuori cappotti e sciarpe, schiaffo artico in arrivo: freddo, neve e temperature invernali!

Brrrr... che freddo! Altro che primavera e anticipo d'estate! Un ciclone di aria fredda artica si prepara a interessare l'Italia. Per l'Europa si tratta di un ritorno a condizioni quasi invernali, dopo che nelle ultime settimane la Primavera aveva ormai preso il sopravvento. In Italia, la massa d'aria fredda, seppur attenuata, sarà notevole per il periodo