venerdì 23 giugno 2017

Il lavoro dove c'è.

Italia, paese di "passaggio" per gente che va e gente che viene. Migliaia di migranti che approdano sulle nostre coste, alcuni restano, tanti altri se ne vanno non appena capiscono che qui da noi non ce n'è neppure per gli italiani. Migliaia dei nostri giovani che emigrano pure loro dal Belpaese in cerca di quel lavoro che qui da noi non si trova e che quando c'è viene sottopagato a tal punto che siamo la maglia nera della Ue in fatto di retribuzioni. E così, un esercito di 509.000 connazionali si è cancellato dall'anagrafe per trasferirsi all'estero per motivi di lavoro nel periodo 2008-2016. E' quanto risulta dal rapporto "Il lavoro dove c'è" dell'Osservatorio statistico dei Consulenti del lavoro, presentato questa mattina, a Roma. La prima meta degli italiani è stata la Germania, dove nel solo 2015 in 20.000 hanno trasferito la residenza; al secondo posto, "in forte crescita", la Gran Bretagna (19.000) e, in terza posizione, la Francia (oltre 12.000). Dal 2008 al 2015 la disoccupazione nel Mezzogiorno "ha prodotto un aumento di 273.000 residenti al Nord e di 110.000 al Centro", con un totale di 383.000 persone andate via dalle regioni del Sud. I flussi migratori più intensi da Campania (-160.000 iscritti all'anagrafe dei comuni), Puglia e Sicilia (-73.000). Le regioni che hanno ricevuto il numero maggiore di cittadini: Lombardia (+102.000), E.Romagna (+82.000), Lazio (+51.000) Toscana (+54.000). In definitiva in Italia restano anziani e bambini, solo perchè motivi anagrafici non gli consentono di espatriare, immigrati che si arrangiano come possono, italiani che sopravvivono di stipendio e pensione e altri italiani che ancora fanno un mucchio di soldi su questi poveracci costretti a rimanere sul suolo patrio! Siamo o non siamo un grande Paese?

La Sinistra in Italia? Molto rumore per nulla!

di Gerardo Lisco. Uno dei tanti dilemmi che assilla la sinistra nelle sue varie espressioni è se essere di Governo o di Opposizione. Per quanto mi riguarda, ho sempre pensato che la Sinistra è di governo quando vince le elezioni, viceversa è di opposizione quando perde le elezioni. In questo dibattito si sono inseriti Napolitano e Prodi per indirizzarlo in funzione conservatrice. Alla manifestazione indetta dalla CGIL dello scorso 17 giugno sulla questione voucher è succeduta quella del 18 al Teatro Brancaccio

Tenersi per mano fa bene all'amore e alla salute!

Passeggiare mano nella mano o tenersi la mano sul divano davanti alla tv non è solo un momento di tenerezza e di affetto tra innamorati, ma un atto che fa bene all'anima e al corpo. I cuori di due persone che si amano, infatti, battono all'unisono, si respira allo stesso ritmo e il dolore sparisce. Un meccanismo, definito 'sincronizzazione interpersonale', che potrebbe aiutare a combattere il dolore senza farmaci. Lo spiegano i ricercatori dell'università del Colorado di Boulder, guidati da Pavel Goldstein, sulla rivista Scientific Reports. "Più empatia c'è con il partner, e più forte sarà l'effetto analgesico e la sincronizzazione quando le due persone si toccano", commenta Goldstein. Da tempo il mondo della scienza sa che, inconsciamente, due persone vicine

Ius soli, un enzima per il multiculturalismo.

di Emilio Stagni. Secondo Noam Chomsky, sono gli istituti finanziari e le società multinazionali che fanno le leggi. E nel Belpaese, negli ultimi anni, queste leggi portano principalmente l'imprimatur del Partito Democratico. All'inizio appoggiando il governo presieduto dal Senatore Mario Monti, espressione classica dei poteri forti (Goldman Sachs, Trilaterale, Bilderberg),

Aria condizionata causa di litigio fra colleghi d'ufficio.

Quasi 7 lavoratori su 10 (68%), durante le calde e afose giornate estive, litigano a causa del "condizionatore". Dipendenti e impiegati ammettono di aver avuto da ridire almeno una volta con i colleghi per questo motivo. In particolare sono le donne (75%) a soffrire l'accensione dei climatizzatori. E' quanto emerge da un'indagine promossa da Found, condotta su circa 2.500 lavoratori-dipendenti d'ufficio,

La Mezzaluna sciita e la sfida dell’Isis.

di Salvatore Falzone. Con la guerra del Golfo del 2003 in Medio Oriente i conflitti si sono esacerbati riproponendo l’antica frattura tra le comunità sciite e sunnite. In particolare con la caduta di Saddam Hussein il quadro geopolitico è variato creando un asse tra Beirut e Teheran. L’antinomia tra Riyad e Teheran si è manifestata nei vari teatri di guerra:

Un abuso a tutti gli effetti: lo stealthing.

di Maria Zurzolo. Non è una nuova moda, ma un vero e proprio abuso! Lo “stealthing”, letteralmente “farlo di nascosto”, è una pratica che si sta diffondendo a macchia d’olio, proprio come rivela uno studio della ricercatrice Alexandra Brodsky pubblicato dal “Columbia Journal of Gender and Law” e consiste nell’atto di sfilarsi il preservativo durante il rapporto sessuale senza il consenso

giovedì 22 giugno 2017

Secondo l'Istat i bonus del governo Renziloni avrebbero ridotto disuguaglianze e rischio povertà!

I dati Istat fanno venire in mente la mitica poesia dei 'Polli di Trilussa' sulla Statistica: "...da li conti che se fanno seconno le statistiche d'adesso risurta che te tocca un pollo all'anno: e, se nun entra ne le spese tue, t'entra ne la statistica lo stesso perche' c'e' un antro che ne magna due."!  Ora secondo l'ultimo report dell'Istituto superiore di statistica, la politica economica del governo avrebbe contribuito a ridurre le disuguaglianze all'interno delle diverse fasce di reddito,

Il fumo uccide, le tasse... pure!

Dopo il salasso Imu-Tasi, arriva pure l'aumento della tassa sui tabacchi. Più paghiamo all'Erario balzelli e tributi e più il fisco ci spreme, per la nefasta serie 'non gli basta mai'! E così più soldi i cittadini italiani versano nelle casse dello Stato e più il debito pubblico cresce e i servizi diminuiscono. Ma noi paghiamo zitti e mosca, al costo di rinunciare pure ad una sigaretta... L'Erario ha bisogno di maggiori entrate e a pagare, per l’ennesima volta, saranno i fumatori italiani che vedranno aumentare il costo di sigarette, sigari e tabacco trinciato

Computer e robot segneranno la fine del lavoro!

Tra circa 50 anni si raggiungerà l'High level machine intelligence, ovvero il momento in cui le macchine senza aiuto esterno potranno svolgere qualunque lavoro meglio di un essere umano e lo potranno fare anche a minor costo! La notizia è stata diffusa da un team di ricercatori di Oxford e Yale che ha reso noti i risultati di un sondaggio realizzato coinvolgendo i 350 maggiori esperti mondiali di intelligenza artificiale e machine learning.

Terrazze e giardini, come stanze in più.

Un tempo, nelle società rurali, i 'padroni' pasteggiavano 'chiusi in casa' e le 'manovalanze' fuori, all'aperto! La 'pelle chiara' era segno di distinzione sociale, quella 'ambrata' dal sole, invece, era coatta per agricoltori, manovali e muratori. Oggi la tendenza è cambiata. L'abbronzatura è uno status symbol e la gente rivaluta gli spazi esterni soprattutto quando non disponi di 'interni' sufficientemente ampi. Così, piani terra e rialzati vanno a ruba, con terrazzi e giardini che diventano

La ricetta per far durare la coppia, bastano 32 minuti al giorno!

di Orietta Matteucci. E vissero felici e contenti! Molti di noi sono cresciuti ascoltando favole che finivano con questa frase, ma quante coppie riescono a vivere serenamente a lungo e quante si perdono per strada? Ma soprattutto cosa fa la differenza? Quali sono i comportamenti che assicurano alla coppia la longevità e quali invece la distruggono? Molti conflitti sono generati da incomprensioni e alcuni scienziati,

Un anno e Roma Rinasce!

di Virginia Raggi. Questo primo anno ha rappresentato una grande opportunità di rilancio per Roma. Questa Giunta, i suoi consiglieri, i presidenti di Municipio, la maggioranza, hanno lavorato giorno e notte per porre le basi di una rivoluzione che completeremo nel corso della consiliatura. Cinque anni di lavoro e crescita per la città. È stato un percorso irto di ostacoli: li abbiamo affrontati con impegno e serietà, grazie anche a un sincero entusiasmo che - vi assicuro - non ci mancherà mai.

mercoledì 21 giugno 2017

85 euro lordi agli Statali: pochi, maledetti e nemmeno subito!

Se c’è una categoria che nel corso di questi anni ha pagato più di tutte le altre il prezzo di una crisi economica senza precedenti e dalla quale ancora non se ne esce, ebbene questa è il pubblico impiego. Tra blocco del turn-over e pensionamenti, il numero dei dipendenti in servizio è diminuito in numero assoluto e quei pochi rimasti in servizio sono costretti a lavorare per tre e ad essere pagati neppure per uno!