Austria: Ok inseminazione coppie lesbo!

Le coppie lesbiche in Austria hanno vinto la loro annosa battaglia: la corte costituzionale austriaca ha stabilito che le coppie lesbiche hanno diritto alla procreazione artificiale tramite donazione di sperma. Quindi, non appena la giurisdizione in vigore recepirà la pronuncia appena emessa dall'alta corte, le coppie lesbiche potranno farsi inseminare con sperma di donatori e soddisfare il proprio desiderio di avere figli.
 Basta viaggi all'estero in paesi dove la donazione di seme è consentita, come la Danimarca dove tante coppie si sono recate per sottoporsi alla pratica dell'inseminazione artificiale  e ora hanno dei bellissimi bambini da amare, crescere ed educare. La Danimarca, infatti, è uno dei nove paesi europei che permettono oggi la procreazione medica assistita (Pma): gli altri sono Svezia, Finlandia, Norvegia, Islanda, Belgio, Olanda, Gran Bretagna, Spagna. In Austria, governata da una grande coalizione fra socialdemocratici (Spoe) e popolari (Oevp, cristiano democratici), la sentenza della corte vale solo per le coppie lesbiche, non per le singole donne omosessuali, nè per le coppie di uomini gay. Al riguardo si prevede che la corte dovrà prossimamente pronunciarsi, ha detto il presidente Gerhard Holzinger, che ha spiegato la sentenza emessa argomentando che non c'erano ragioni motivate per giustificare la discriminazione esistente. L'argomento del legislatore della «difesa della famiglia» qui non vale, ha detto: le coppie di lesbiche non sostituiscono il matrimonio o le coppie eterosessuali, ma li integrano e quindi non ne rappresentano una minaccia. Nel soddisfacimento del desiderio di procreare figli, anche se in una coppia omosessuale femminile e tramite donazione di terzi, «non si riscontra un potenziale di minaccia», è detto ancora nel dispositivo della sentenza. La pronuncia della corte costituzionale è stata accolta con grande soddisfazione dal movimento omosessuale lesbico e dai verdi (all'opposizione) e dai socialdemocratici (al governo). «È stata finalmente soddisfatta una richiesta avanzata da anni», ha dichiarato la presidente dell'Iniziativa omosessuali, Cecile Balbous. La legge in vigore dovrà essere cambiata entro la fine di dicembre in armonia con la sentenza: «non c'è molto tempo per riparare la legge entro il 2014, ma ce la faremo», ha detto il ministro della giustizia, Wolfgang Brandstaetter (Oevp). «La famiglia oggi è più che un padre, una madre, un figlio, ci sono molti genitori single, famiglie ricostituite e omosessuali, bisogna riconoscere questa realtà», ha detto la ministra per le donne, Gabriele Heinisch-Hosek (Spoe).

Nessun commento:

Posta un commento

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)