Siamo uomini o...

di Maria Pia Caporuscio. Quello che non si riesce a capire è il perché, nonostante l’istruzione, gli uomini non siano ancora in grado di comprendere fino in fondo l’oscenità del sistema del potere politico ed economico, che si sbraccia per cambiare (stravolgere) le regole democratiche in nome della “modernità”, mentre gli appartenenti allo stesso restano ancorati alla preistoria, dimentichi che questi mezzi sono stati superati da feroci guerre e rivoluzioni.
 Questa categoria di saccheggiatori (che da sempre rovina l’esistenza degli abitanti di questo pianeta) si è arrogata il diritto di sottomettere miliardi di esseri umani al loro servizio, imponendo un indegno e immorale sfruttamento dell’uomo sull’uomo,
costringendo la povera umanità a credere di essere nata per lavorare, pena la morte per fame. Purtroppo nel corso dei secoli, gli uomini (ignoranti perché privi di istruzione) non si sono mai curati di accertare la verità e cioè che: “se in questo pianeta esistono i poveri è perché qualcuno si è appropriato di quel che gli spettava per diritto di nascita. Perché qualcuno ha rubato quel che apparteneva a lui”. Sottostare a questa versione di comodo, ha permesso a questi loschi individui di continuare nei secoli a derubarlo.
 Dopo la rivoluzione francese e la seconda guerra mondiale, la popolazione iniziò a capire l’ingiustizia di questi potenti e sostenuti da uomini illuminati, si diede vita ad un sistema diverso dal capitalismo dei ricchi, con la nascita del “Comunismo”. Ma questo sistema che si prefiggeva di raggiungere una giustizia sociale e una parità di diritti fra gli esseri umani, non poteva essere sostenuto da chi da sempre intendeva sfruttare la classe operaia per arricchirsi e iniziarono la demonizzazione di tutti coloro che sostenevano queste tesi. Ma nonostante la guerra intrapresa dai potenti contro, il Comunismo riuscì a stabilire un certo equilibrio e realizzare alcuni diritti a chi era costretto a vendere la propria forza lavoro, per vivere.
Costringere i potenti a concedere qualche riconoscimento a chi li arricchiva, non poteva essere accettato da chi finora aveva solo sfruttato questa categoria, incamerando solo per sé l’intero profitto. Questi sfruttatori non si sono mai rassegnati al dover concedere qualche briciola ai lavoratori, che ritenevano privilegi e non diritti sacrosanti, quindi si imponeva disintegrare il Comunismo e con esso il sistema democratico. Purtroppo per l’umanità, ci stanno riuscendo! 
Il capitalismo non solo ha vinto ma è degenerato con conseguenze distruttive per l’umanità e l’ambiente. La ferocia dei predatori di vita, è diventata incontrollabile: si disintegra il nostro habitat affinché l’intera ricchezza prodotta, finisca nelle fauci di questi cannibali. Ogni giorno scompaiono dal nostro pianeta migliaia di specie viventi, non riuscendo più a sopravvivere in un ambiente divenuto ostile. Milioni di esseri umani muoiono per mancanza di cibo o di acqua potabile, milioni di bambini non riescono a superare il settimo anno di vita, costretti a sfamarsi nelle discariche. Milioni di persone si ammalano di cancro costrette a vivere nei pressi di inceneritori o a nutrirsi di cibo contaminato, coltivato nei campi dove sono stati interrati rifiuti tossici.
Senza rendercene conto abbiamo permesso ad una banda di criminali di impadronirsi della cosa più preziosa che possedevamo: la vita! E assai più ignoranti degli uomini delle caverne (che sapevano difendersi e abbattere le belve feroci quando minacciavano la loro vita) noi non siamo in grado, nonostante secoli di civiltà alle spalle, di difenderci da queste belve umane.

Come si fa dopo aver conosciuto la civiltà, consentire un ritorno alle origini per soddisfare l’avidità di questi dannati, non si spiega. Per molto meno i nostri antenati si sono battuti ferocemente contro i nemici e sono morti per consentire a noi una vita a dimensione umana, mentre noi stiamo tradendo il passato e distruggendo il futuro ai nostri figli.
 Mi chiedo se siamo ancora uomini o se per caso non ci siamo fatti trasformare in una sottospecie, visto che non siamo ancora in grado di renderci conto che in questo pianeta non esistono padroni, non esistono Dei, ma solo e soltanto uomini onesti e uomini disonesti!

Nessun commento:

Posta un commento

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)