Europa: 11 milioni di case vuote. Basterebbero per i senzatetto!

Risparmiare, mettere qualche soldo da parte non è più possibile, nè conveniente, sia perché ciò che si guadagna finisce tutto in tasse, bollette e generi di prima necessità, sia perché quel poco che resta o se lo mangia la Banca oppure lo Stato che tassa i risparmi e tar-tassa la casa di proprietà.
E a proposito di case, tira davvero una brutta aria per i proprietari di beni immobili. Secondo le stime del britannico Guardian sarebbero più di 11 milioni le "case vuote" sparse in Europa. Tanto da gridare allo ''scandalo'', se si considera che i senzatetto nel continente sono circa 4,1 milioni. Al primo posto c'è la Spagna, con 3,4 milioni di case non utilizzate, seguita dalla Francia con 2,4 milioni e dall'Italia in cui il numero oscilla fra i 2 e i 2,7 milioni. Segue la Germania con 1,8 milioni, chiude il Regno Unito con oltre 700 mila appartamenti disabitati. Molte di queste abitazioni sono state costruite in località balneari prima della crisi scoppiata nel 2007-2008, altre sono investimenti nel 'mattone': di fatto non ci vive nessuno. Questi dati hanno scatenato le proteste delle associazioni che difendono il diritto ad avere una casa per tutti. ''E' incredibile, è un numero altissimo - ha dichiarato David Ireland, a capo di Empty Homes - Le abitazioni sono costruite per viverci, si deve contrastare il fenomeno di chi le usa come mezzi di investimento''. Che tradotto in soldoni vuol dire “preparatevi a pagare sempre più tasse sulle case di proprietà”. E se fino a qualche anno fa investire nel mattone era il rifugio di molti risparmiatori, oggi possedere una o più abitazioni è diventata una vera disgrazia, tanto più da quando il mercato immobiliare è collassato. Infatti, nonostante il crollo dei prezzi, non si affitta e non si vende neppure una cantina. Ma, insomma, queste case - frutto di tanti sacrifici - i cosiddetti senzatetto le vogliono gratis con una espropriazione di Stato dei legittimi proprietari?

Nessun commento:

Posta un commento

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)