La rivoluzione fiscale di Renzi, per adesso, è solo “virtuale”.

Di abbassare le tasse agli italiani, le più alte del Vecchio continente, e di scovare gli evasori, i più numerosi ed abili d'Europa, sfruttando le nuove tecnologie informatiche non se ne parla neppure. Ma di come far pagare imposte, tributi e balzelli di ogni sorta agli italiani, subito e tutti quanti, fino all’ultimo centesimo, in punta di mouse o a colpi di touch screen, Renzi e i suoi armati di pc, tablet e smartphone, sembrerebbero davvero all’avanguardia rispetto a quelli della vecchia-guardia. 
Il Fisco non metterà più le mani nelle tasche degli italiani, ma saranno i contribuenti con un semplice click sul mouse del proprio computer a far passare i soldi dovuti all’erario, dal proprio conto, direttamente nelle casse dell’Agenzia delle entrate! 
Questo è il progetto di Matteo Renzi e del suo nuovo ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan. 
La dichiarazione dei redditi a casa, come le bollette di luce e gas con addebito bancario, è la trovata geniale del governo Renzi: il cosiddetto fisco amico, che attualmente obbliga ai salti mortali per pagare le tasse, e che invece, nel progetto di riforma fiscale del segretario del Pd, dovrebbe diventare un'operazione facile, facile. Un touch sullo screen del proprio tablet, dopo aver letto una email del fisco che presenta il conto, ed il salasso è bello che fatto! 
Pagare le tasse resterebbe comunque un scippo, a fronte della carenza dei servizi resi dallo Stato ai "cittadini paganti", ma semplice, veloce e apparentemente indolore! Il 3 gennaio di ogni anno, decine di milioni di contribuenti - i soliti noti - riceverebbero una comunicazione con le posizioni aperte per ogni tributo, dall’Irpef alla Tasi, fino a Imu, Tarsu ed eventualmente altre cartelle di Equitalia. Il cittadino potrà poi scegliere se rateizzare il pagamento o versare subito il 75%, con eventuali sconti. Ma la vera botta di genio sarebbe il 'Rid'. Tramite convenzioni con banche, poste e gestori di carte di credito, infatti, lo Stato potrebbe associare al conto fiscale di ognuno dei contribuenti un 'Rid', un'autorizzazione bancaria. In poche parole, il fisco invia una mail al contribuente, il contribuente dà il suo ok, e lo Stato preleva l'importo direttamente dal conto, tutto in un click. Più facile a dirsi, che a pagarsi… soprattutto se a pagare sarà sempre pantalone!

12 commenti:

  1. L’Utopia che vorrei
    Semplice licenzierei tutti i Parlamentari onorevoli e senatori compresi i partiti che li rappresentano
    Io paragonerei L’Italia ad una grossa azienda che non ha bisogno di partiti per essere amministrata
    Ma di un Amministratore Delegato (Eletto dal Popolo)con l'obbligo di stipulare una assicurazione di tasca sua( Con durata quinquennale ) se i conti annuali risulteranno in regola. gli verrà rimborsata.
    Se i conti non tornano ? chi ha sbagliato pagherà i danni creati e il costo delle elezioni di tasca sua
    Il tutto vale anche per i presidenti Regionali e i Sindaci anche loro Eletti dal Popolo
    ( le provincie le abolirei)
    Comuni e Regioni sceglierebbero un rappresentante ciascuno che andrebbero a far parte del consiglio di Amministrazione alle dipendenze de l’Amministratore Delegato
    Che gestirà solo le spese per le Opere pubbliche d’interesse Nazionale facenti parte il programma quinquennale Votato da gli Elettori .
    Scartando le spese non facenti parte i programmi non votati dal Popolo delle singole Regioni
    Avranno priorità assoluta solo le spese dovute a calamità Naturali.
    Con l’obbligo ogni fine anno di presentare la nota delle spese sostenute dalle Regioni
    I Sindaci le spese Annuali le presenteranno alla loro Regione ha sua volta ogni singola Regione dovrà presentare la nota delle spese annuali A l’Amministratore delegato
    Con questa doppia documentazione si terranno d’occhio l’uno con l’altro.
    Provate ha fare i conti sul risparmio che ci sarebbe di tempo e di Danaro col tempo annulleremo il debito Pubblico riattivando L’Economia per dare quel Futuro che oggi non c’è ai Giovani. VITTORIO

    RispondiElimina
  2. Bisogna pur fidarsi di qualcuno altrimenti è la fine. non dico di fidarmi ciecamente di matteo renzi, ma ci spero! è un peccato forse la speranza?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Intanto il governo Renzi è il più giovane ed il più rosa di sempre, la composizione della squadra dei ministri stabilisce nuovi record per la politica italia, la più snella dal 1948 ad oggi (16 ministri) e con l'età media più bassa. L'Italia è fra le dieci nazioni europee che hanno affidato una posizione chiave a una donna, il ministro Mogherini agli Esteri.

      Elimina
    2. L'ottimismo e la speranza sono fondamentali. Questo governo parte a febbraio (come il precedente) e avrà la prova del 9 a settembre quando presenteranno la finanziaria (fu proprio allora che Letta perse consenso e Saccomanni si mise a fare la brutta e triste copia di SB dicendo che eravamo fuori dalla crisi, solo che c'è differenza quando te lo dice uno che sorride da uno che invece pare stia dando l'estrema unzione). Speriamo bene

      Elimina
  3. Vedo in giro tanto sconforto e tanta rassegnazione, almeno Renzi ci da la scossa e ci srisveglia dal torpore di questi ultimi venti anni. Io sto con Matteo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come è giusto che sia gli italiani restano propensi a dare il beneficio del dubbio. Vediamo se si tiene la fiducia o farà come Letta disassociandosi dagli italiani. Personalmente smisi di credere nella bontà di un governo a guida Letta quando portò l'IVA al 22%.

      Elimina
  4. Se Renzi non porra' rimedio ai disastri prodotti dagli ultimi 2 pseudo-governi durera' poco, (ha gia' cominciato male per diverse cose)!!!

    RispondiElimina
  5. E' la troika che manda in giro le sue facce pulite per raggirare i cittadini vessati da sempre più tasse e meno lavoro! Perchè non hanno il coraggio di mandare in giro a farsi vedere il ministro Padoan?

    RispondiElimina
  6. Che roba penosa! Questo ennesimo pagliaccio di sinistra, il pupazzetto di Veltroni, non ha vinto nessuna elezione democratica! Ed è già il terzo incapace di sinistra che racconta balle e va al potere senza essere stato eletto dal popolo!

    RispondiElimina
  7. Renzi poco fa a Treviso, ha detto che l'Elettrolux è una priorità. Per lui sono tutte priorità, e siccome sono tante e non c'è un euro, non farà un beneamato .....! Questo è il peggio di tutti, perchè non sa ciò che dice,p resto sarà smascherato e cacciato a calci nel deretano, però un posto vicino a dudù lo troverà sempre !

    RispondiElimina
  8. Renzi non riuscirà a fare nulla, perchè 'loro' faranno di tutto per impedire qualsiasi riforma. Alla maggioranza dei parlamentari l'unica cosa che gli interessa e farsi i cazzi propri e usare il parlamento come mezzo di lucro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non condivido il tuo qualunquismo: non è vero che tutti i politici sono uguali, tutti ladri e corrotti. Mi rifiuto di crederlo e ne sono convinto.

      Elimina

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)