La playmate delle Dolomiti.

Eravamo abituati - fin troppo  bene!? - agli scatti più o meno hot che in queste fredde e gelide giornate d'inverno ritraggono le grazie delle modelle in bella mostra sulle spiagge di Miami. Ma la playmate veronese Marina Emanuela Saia - la playmet è una modella che appare nella pagina centrale di Playboy Magazine - fa girare la testa a tutti anche sulle nevi delle Dolomiti dove, incurante del freddo e del ghiaccio, mostra le sue grazie e si diverte a mettersi in posa per i fotografi. Modella dotata di un fisico davvero conturbante, un vero mix di sensualità, solarità e grinta, Marina Emanuela Saia è nata a Bucarest ma all’età di 14 anni ha raggiunto i suoi genitori a Verona e da qui non si è più mossa, diplomandosi all'istituto di lingue estere "Marco Polo". Ma Marina è anche laureata sempre a Verona in Scienze delle Comunicazioni con 108 su 110. Grazie alla sua spiccata predisposizione per le lingue parla perfettamente rumeno, italiano, inglese, francese e spagnolo. Nel 2003 ha vinto il concorso di bellezza “Miss Università” come la studentessa più bella e intelligente d’Italia. Quello che inizialmente poteva sembrare un gioco diventerà la sua principale attività, comincia a lavorare come modella per moltissimi marchi famosi. Conquista "Playboy", il redazionale maschile più letto al mondo e diventa la "Playmate da 110 e lode" nel mese di aprile 2011. Oggi... la playmate delle Dolomiti!!!

Nessun commento:

Posta un commento

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)