L’aglio fa bene alla salute, ma va mangiato crudo!

In molti lo cercano nei piatti di portata e lo evitano accuratamente. Pochissimi sono coloro che ne apprezzano il forte sapore. Stiamo parlando dell'aglio, un bulbo dagli straordinari effetti benefici sulla salute, testimoniati e tramandati da antiche ricette naturali, i cosiddetti rimedi della nonna, e oggi dimostrati scientificamente. Gli alcaloidi, presenti in gran quantità nell'aglio, hanno il potere di regolare la quantità di zuccheri e di colesterolo presenti nel sangue, oltre a favorirne la circolazione. Inoltre, favorendo la vasodilatazione, impedisce l'innalzamento della pressione sanguigna. Non solo: l'aglio può contrastare l'accumulo dei metalli pesanti presenti nelle polveri sottili, oltre a combattere virus, batteri e disturbi stagionali. Infine, l'aglio ha un'azione antiossidante, che permette di mantenere giovane la pelle, e addirittura proprietà antitumorali, poiché contrasta le nitrosamine dovute all'assunzione di cibi troppo ricchi di conservanti. I medici raccomandano l'uso dell'aglio, almeno un paio di spicchi al giorno, ma rigorosamente crudo: se cotto, perde il 90% dei suoi benefici per la salute. Mangiatelo, dunque, ma ricordate poi di rinfrescare l'alito...

1 commento:

  1. Concordo, conseguentemente io lo uso e lo apprezzo molto, l'unico problema è che quando arrivo, gli altri si fanno "cortesemente" da parte.....

    RispondiElimina

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)