Renzi mette la freccia sul web e supera Grillo!

La scalata di Matteo Renzi al potere è inarrestabile e così pure quella sul web! E' quanto emerge dall'analisi fatta da ‘Blogmeter’ attraverso il suo tool 'Social Analytics'. Dallo scorso febbraio il 'premier-sprinter' è riuscito a guadagnare posizioni sia su Nichi Vendola, che su Silvio Berlusconi. Entrambi sono stati superati per numero di fan tanto che ora Renzi è il secondo politico più seguito su Facebook con oltre 624.000 fan. Sempre su Facebook rimane primo il leader del M5S Beppe Grillo, che negli anni ha costruito una rete di oltre un milione e mezzo di sostenitori. Il suo profilo genera inoltre 282.000 interazioni al giorno, mentre il Presidente del Consiglio si ferma a 10.000. Anche su Twitter Grillo vanta il maggior numero di follower, 1,4 milioni contro i 980.000 di Renzi, ma la velocità con la quale sta crescendo quest'ultimo è di gran lunga superiore. Parliamo di circa 5.000 follower in più al giorno, contro i 1.300 di Grillo. E il Presidente del Consiglio - spiega ancora Blogmeter - primeggia per la sua capacità di coinvolgere gli utenti di questo social network. Mediamente ogni giorno riesce a stimolare 14.200 interazioni (menzioni, retweet, reply, favorites) contro le 5.300 di Grillo. Il suo tweet più virale, che ha ottenuto circa 19.000 interazioni, era una stoccata proprio al suo avversario politico: "Mi spiace tanto per chi ha votato 5Stelle. Meritate di più, amici. Ma vi prometto che cambieremo l'Italia, anche per voi. #lavoltabuona".

Nessun commento:

Posta un commento

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)