Renzi: "Soldi in busta paga a maggio o sono un buffone"!!!

Di chiacchiere e bei discorsi ne abbiamo piene le tasche. Quelle tasche che "loro" ci hanno svuotato buttandoci giù nell'Eurozona senza paracadute, ma con stipendi e pensioni da fame, prezzi al consumo e disoccupazione giovanile alle stelle e zavorrati da una tassazione record, senza precedenti! Lo schianto era inevitabile. Adesso siamo alla resa dei conti: fatti, non  parole! Comunque, a sentirlo parlare, lui, il 'premier-sprinter', sembra proprio uno di noi... "Da anni i cittadini hanno visto le bollette crescere e le tariffe aumentare ma gli stipendi erano bloccati. Ora per la prima volta il governo invece di aumentare le indennità dei consiglieri regionali li restituisce alle persone, alla vita reale."!!! 
Bravo, Bene, Bis... come nel Nerone di Petrolini. Così Matteo Renzi da Bruno Vespa a 'Porta a Porta'. E sull'impegno a dare mille euro in più a 10 milioni di persone: "Se il 27 maggio i soldi non arrivano vuol dire che Renzi è un buffone". E il premier torna a parlare del taglio del cuneo fiscale annunciato a partire dal primo maggio. "A chi guadagna meno di 1500 euro al mese come lavoratore dipendente o assimilato, quindi anche i co.co.pro., diamo 10 miliardi l'anno. Sono dieci milioni di italiani a cui vanno mille euro netti l'anno". E poi l'assalto alla... dirigenza: "Prenderemo 500 milioni di euro dagli stipendi dei manager. Se sei un dirigente della pubblica amministrazione è giusto che guadagni più del presidente della Repubblica? No e ci sono molti dirigenti che guadagnano di più e la media tra dirigenti italiani e quelli inglesi e tedeschi è sproporzionata.I dirigenti pubblici per definizione non possono essere a tempo indeterminato. Chi ha vinto un concorso e ha diritti acquisiti, bene. Ma per il futuro sarebbe bene che il dipendente pubblico rimanesse a tempo indeterminato e facesse il dirigente a tempo determinato, per poi tornare a fare il dipendente a tempo indeterminato".
Infine una stoccata a Bruxelles e una ai Palzzi romani: "L'Europa ha più bisogno dell'Italia di quanto l'Italia ha bisogno dell'Europa. Questa cosa qui va detta da un Paese che è un europeista convinto" e aggiunge: "Venderemo le auto blu all'asta così i simboli del potere saranno a portata di mano. Certo è un aspetto simbolico della spending review poi c'è la vera riduzione delle spese", spiega Renzi: "Se riusciamo entro il 25 maggio, come vogliamo, a fare la prima lettura della riforma del Senato e chiudere la legge elettorale, dimostriamo che riusciamo a cambiare la politica".
Caro Renzi, anche se fidarsi è bene, ma non fidarsi è meglio, li abbiamo provati tutti e adesso ci tocca, anche se non per nostra scelta, provare anche te. Noi non ti remiamo contro, anzi... ti auguriamo un ottimo a lavoro. Ci rivediamo alle prossime elezioni, quando, come e se ci consentirete di esercitare la sovranità di un popolo che fino ad oggi è stato chiamato solo a fare sacrifici!

5 commenti:

  1. L'italiano del 2014 è apatico, dopo anni di bombardamento televisivo/pubblicitario/pseudo politico i cervelli italiani vivono in assenza di qualsiasi reazione di fronte a tutto quello che gli succede intorno. Nemmeno se gli prendi i soldi dalle tasche si lamenta più di tanto, si certo se ne accorge, sbuffa, si lamenta, ma prosegue a guardare il "Reality" o il "Calcio". Certo è stufo dei continui slogan, delle continue promesse (mancate), quindi cosa fa mette il cervello in stand-by è annulla nell'indifferenza ogni emozione. Ieri sera a La Loggia (TO) c'è stato un incontro pubblico dove i cittadini potevano discutere con le istituzioni sull'esito referendario del 2011 relativo all'acqua pubblica (dove 27 milioni di italiani hanno deciso l'abrogazione di due articoli di legge). Erano presenti il Sindaco di La Loggia Sergio Ingaramo, il Vicesindaco Angela Matarazzo, i Consiglieri Comunali Francesco Lo Grasso e Orietta Pezzolati, l'Assessore all'Ambiente del Comune di Torino Enzo Lavolta e per il Comitato Acqua Pubblica Torino le signore Simona Bombieri e Paola Ceretto. Il punto è che a parte i soliti 20/30 che seguono un pò le dinamiche che li circondano cosa fanno gli altri?????? Guardano la partita o i più evoluti si fotografano il piatto che hanno davanti e lo postano su Facebook? La SMAT nelle mie, ma anche nelle vostre bollette preleva una quota pari al 17% (DICIASSETTE X 100!!) che non gli dobbiamo!!! Lo capite o non lo capite?? Il 17% corrisponde a quasi un quinto della nostra bolletta. Vi sembra una cosa corretta questa, vi sembra che il voto di 27 milioni di italiani sia trascurabile e che i soliti politici dopo un esito del genere decidano di fare come vogliono loro? Loro che sono stati votati da noi? IO NON CI STO, IO MI ALZO E MI ATTIVO, IO MI TOLGO L'APATIA DI DOSSO, IO PROVO A CAMBIARE IL SISTEMA, PROVIAMOCI TUTTI, NON NUOCE GRAVEMENTE ALLA SALUTE, ANZI....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io voto 5Stelle!!!

      Elimina
  2. Renzi stà dando l'elemosina

    RispondiElimina
  3. Bisognerebbe confiscare tutti i beni patrimoniali e mobiliari di chi ha mal-condotto le cariche istituzionali di amministratori locali a dirigenti pubblici a dirigenti sanitari a tutti.Chiaramente fare una legge per quelli che hanno amministrato con disastri finanziari i bilanci portandoci a debiti di cui stiamo pagando noi cittadini le conseguenze.Se si fa una legge con confisca dei beni immediata e retroattiva ci sarebbero circa 150 miliardi di euro subito pronti per far partire l'italia.

    RispondiElimina
  4. Il mio voto non lo comprano certo con ottanta euri!!! Io voglio il mio Paese e quello dei mei figli libero dai soldi di Stato alle banche, dalle lobby, dagli inciuci, dalla massoneria, dalla mafia, dai privilegi della casta, io VOGLIO LA SPERANZA E LA QUALITA' DELLA VITA (GIUSTIZIA, ECOLOGIA, CULTURA, LIBERTA' DI REALIZZAZIONE PERSONALE, SERVIZI DELLO STATO, ONESTA' INTELLETTUALE...). E' QUESTO IL CONCETTO CHE DEVE ARRIVARE ALLA GENTE! Stamani già vedevo gli anziani che leggevano il giornale e speravano 'nelli soldi' di Matteo Renzi, di quelli che avrebbe avuto il nipote ecc...Occhio gli italioti si faranno comprare un'altra volta...

    RispondiElimina

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)