YES ITALICUM. Renzi: "'1 a 0. Possiamo cambiare l'Italia".

Niente preferenze e quote rosa e neppure le primarie obbligatorie per scegliere i candidati. Approvato alla Camera l'Italicum. La riforma della legge elettorale ha ottenuto 365 voti favorevoli e 165 contrari. Il testo ora passerà all'esame del Senato. Immediato il commento di Matteo Renzi su Twitter: "Grazie alle deputate e ai deputati. Hanno dimostrato che possiamo davvero cambiare l'Italia. Politica 1 - Disfattismo 0. Questa #lasvoltabuona". Protestano, invece, i Cinque Stelle in Aula, ancora impegnati col popolo del web a votare sul blog di Beppe Grillo per il nono punto della legge elettorale del M5S: dopo la scelta del proporzionale, del collegio intermedio, dell'applicazione di correzioni al proporzionale, della scelta di tali correzioni di quella di inserire una soglia di sbarramento del 5% e del Panachage, oggi, infatti, si deve decidere se far esprimere una o più preferenze.

I grillini mostrano ironicamente a tutti i colleghi presenti e votanti a Montecitorio e agli obiettivi di tv e fotografi i cartelli con i ritratti dei leader del Partito Democratico e di Forza Italia accomunati da un grande cuore rosso: "Renzi-Berlusconi. Profonda sintonia. Condannati all'amore". La presidente Laura Boldrini ha ordinato la rimozione dei cartelli. E adesso l'Italicum passa al Senato, la Camera Alta della Repubblica esclusa dalla nuova legge elettorale perchè in attesa di essere abrogata e laddove fa sapere Maurizio Santangelo 5Stelle: "la maggioranza del governo Renzi non esiste: questa mattina a Palazzo Madama è saltato il numero legale per ben quattro volte e la seduta è stata rinviata al pomeriggio. Il Partito Democratico è completamente allo sbando e dilaniato da lotte interne. L'inconsistenza della maggioranza Renzi la vedremo presto al Senato durante l'approvazione della legge elettorale. Una legge truffa nata dal perverso patto a due tra Renzi ed il pregiudicato Berlusconi".

Nessun commento:

Posta un commento

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)