Bandiera blu 2014.

Quest'estate ce ne andremo al mare per le vacanze. Voglia di remare, fare il bagno al largo, per vedere da lontano gli ombrelloni-oni-oni. Un'estate al mare, stile balneare, con il salvagente per paura di affogare e... la bandiera blu! 269 sono le spiagge italiane premiate con il riconoscimento Bandiera Blu 2014, circa il 10% di quelle premiate a livello internazionale. La bellezza delle nostre coste è stata di nuovo riconosciuta dalla classifica che viene stilata ogni anno e che vede rispetto allo scorso anno
15 nuovi ingressi, ma anche 10 uscite. L'assegnazione della Bandiera Blu si basa su alcuni criteri standard, come ad esempio l'efficienza della depurazione delle acque reflue e della rete fognaria allacciata almeno all'80% su tutto il territorio comunale, le spiagge dotate di tutti i servizi e di personale addetto al salvataggio, l'accessibilità per tutti agli stabilimenti, la corretta gestione dei rifiuti pericolosi, la presenza di vaste aree pedonali o piste ciclabili e molti altri. In vetta alla classifica c'è la Liguria, che mantiene 20 località e le 2 uscite sono state sostituite da 2 nuovi ingressi, seguita subito dopo dalla Toscana con 18 località e dalle Marche con 17. La Campania conferma un totale di 13 bandiere che aveva già l'anno scorso, così come la Puglia che ne mantiene 10. Calano invece i riconoscimenti dell'Abruzzo, che perde 4 bandiere andando a quota 10, mentre l'Emilia Romagna aumenta a 9. Seguono poi il Veneto (7 bandiere con un nuovo ingresso), il Lazio (che ne conquista altre 2 raggiungendo quota 7), la Sardegna (6, in calo rispetto all'anno scorso) a pari merito con la Sicilia, la Calabria (4), il Molise (3), il Friuli Venezia Giulia (2) e infine la Basilicata con 1 bandiera blu.

Nessun commento:

Posta un commento

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)