Caro Renzi, troppe tasse: prenditi tutto, ma il mio voto non te lo darò mai!

di Giuseppe D. operaio. Caro Renzi, vediamo di capirci perché il mio voto non te lo darò mai: 80 euro sono un operaio e non li prenderò nemmeno, figuriamoci! - sono solo l’acconto di quello che i politici dovrebbero restituirci, non venderla come se ci stessi facendo un regalo.
Anche perché se non cambiava nulla si poteva parlare di 80 euro in più, ma non è così.
La benzina aumenta, le addizionali Irpef in busta paga aumentano, le bollette di luce, gas, telefono aumentano, e poi la RC-auto, il canone Rai, l’Imu sulla casa, l’Iva, le rette scolastiche e ieri mi è arrivata la prima rata della Tari, pari al 40% di acconto - che alla fine sarà il doppio della Tarsu! 
Ma fosse che più l’immondizia la divido e la differenzio e più la pago. Se la porto direttamente io alla discarica, che fate, mi prendete tutto lo stipendio? 
No, i politici come te non mi fregano più!
__________________________________________________________________________________________ SE GLI OPERAI PIANGONO, LE IMPRESE NON RIDONO. Tassazione a livelli assurdi in Italia. Numeri incredibili emergono dai dati forniti dal Cna, secondo cui Roma, Bologna, Reggio Calabria e Firenze sono le città dove un'impresa artigiana è più tartassata. Nel 2014 si arriverà in media al 63,1% di tassazione ma Roma raggiunge il 74,4%, Bologna e Reggio Calabria il 74,2% e Firenze il 74,1%. Lo studio è stato fatto su una impresa tipo con un fatturato di 431 mila euro. L'incidenza della tassazione locale - si legge nello studio - è aumentata in maniera evidente a fronte della riduzione dei trasferimenti statali verso gli enti locali, questo ha determinato che nel 2014 la tassazione dello Stato è del 58,3% e quella comunale del 24,2% mentre nel 2011 la quota dell'erario era del 60,6% e quella comunale del 15,9%. Un caso da esplicitare - sottolinea Cna - è quello della Tasi che ha rappresentato un vero e proprio salasso per le piccole imprese italiane! Per il finanziamento dei servizi indivisibili, l'impresa tipo con il passaggio dall'addizionale Tari alla Tasi ha visto in un solo anno un incremento del 179% passando dai 157 euro del 2013 ai 438 euro del 2014.

Nessun commento:

Posta un commento

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)