Fermate questa guerra, in nome di Dio!

di Maria Pia Caporuscio. Quello che Israele sta compiendo contro la popolazione palestinese dovrebbe spingere il mondo intero a cancellarli dalla faccia della terra: sono indegni di calpestarla coi loro piedi sporchi di sangue! Dove sono le nazioni che si precipitano a compiere “missioni di pace” ed esportare la democrazia? E come mai non sentono la stessa necessità verso una popolazione che da sessant’anni viene sistematicamente decimata con bombe o fosforo bianco? Forse la Palestina non possiede miniere di diamanti o pozzi di petrolio con cui “ricompensare” gli aiuti umanitari? E quindi può tranquillamente essere estinta da questa maledetta razza di cannibali di-sumani? Dove sono quelli che gridavano di bombardare la Serbia per difendere i kossovari dalla pulizia etnica? Sono diventati tutti sordi? Non le sentono le urla delle migliaia di donne, uomini, vecchi, bambini trucidati ogni giorno in questa che è, una vera e propria pulizia etnica?
Se, come narra la saggezza popolare, questa razza (colpevole di aver crocifisso Gesù Cristo) è stata maledetta persino da Dio Padre a non trovare pace sulla terra, evidentemente li conosceva bene! È per davvero impressionante come la mostruosità e la bassezza umana si sia impossessata di quel paese, essi non rispettano le leggi ma esigono che tutti rispettino le loro? Sarebbe necessario chiedersi da dove arrivano i soldi della politica perché la maggior parte del loro capitale è la radice del male. Questa lurida guerra a senso unico non finirà fino a quando, anche l’ultimo palestinese non sarà morto. Giustificare lo sterminio con i ridicoli “missili” palestinesi equivale alla giustificazione di quel pedofilo, che dopo aver violato e ucciso il bimbo di due anni, accusava lui di averlo provocato! Il mondo deve intervenire, non si può chiudere gli occhi e lasciare che il genocidio si compia. Vorrei ricordare ai potenti della terra che il sangue dei palestinesi ricadrà su tutti noi, che Dio non paga il sabato, ma la domenica saremo tutti pagati!

Nessun commento:

Posta un commento

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)