Stipendi da fame e stipendi d'oro!

Ma come mai quando si tratta di mettere le mani nelle tasche degli italiani il governo, da chiunque presieduto, non ci pensa su due volte e ipso facto emette provvedimenti gravosi ed urgenti e, invece, quando si tratta delle “loro tasche” prende tempo, fa melina, non arriva mai al dunque e resta al caro amico? 
La verità è una sola: quando si tratta degli stipendi e delle pensioni degli altri, tasse, blocchi e tagli scattano immediati per il bene del Paese, quando invece si tocca il “Palazzo” la scelta è sempre quella di “andarci piano”, per il loro bene!!!
Comunque, da oggi, lunedì 21 luglio anche per i Superstipendi dei 1.475 dipendenti della Camera e degli 840 del Senato 'dovrebbe' valere l’introduzione del fatidico tetto dei 240 mila euro lordi annui, che non è proprio da buttar via di questi tempi. Il provvedimento 'dovrebbe' portare anche ad una riduzione in più tappe di tutte le altre retribuzioni con l’introduzione di più tetti, al di sotto di quello massimo dei 240 mila euro, che colpiranno tutte le altre categorie (dall’operatore tecnico al barbiere, dal “pianista” al consigliere, e via dicendo) nelle quali è inquadrato il personale parlamentare.
Ora, a parte il fatto che da maggio di quest’anno l’applicazione del tetto dei 240 mila euro era già in vigore per tutti gli altri dirigenti dello Stato italiano e delle società partecipate - un “ritardo” questo del tutto ingiustificabile e che lascia presagire un lungo travaglio prima che la montagna si decida a partorire il solito topolino - per Montecitorio e Palazzo Madama i Superstipendi che oggi superano quota 240 mila euro saranno ridimensionati al di sotto di questa soglia, udite, udite, solo nel 2018!
Niente taglio brusco, insomma, per i Superpagati impiegati del Parlamento che stando vicino al fuoco si riscaldano meglio di tutti gli altri Statali, ma solo una graduale sforbiciata che - se, come, quanto e quando - verrà possibilmente concordata con i sindacati, edulcorata da qualche emendamento, o meglio ancora camuffata con qualche altro espediente mascherato sotto le mentite spoglie del merito e dell’alta professionalità, così da evitare ai dipendenti di Camera e Senato di dover fare i conti con la fine del mese, come fanno tutti i comuni dipendenti pubblici che, invece, il mese non sanno proprio come iniziarlo!!!

FIRMA LA PETIZIONE PER ABOLIRE LE DISPARITA' DI TRATTAMENTOECONOMICO NELLA P.A.


BASTA DISUGUAGLIANZE! BASTA INGIUSTIZIE E PRIVILEGI! 
BASTA LAVORATORI DI SERIE "A" E LAVORATORI DI SERIE "B"! 
BASTA STIPENDI D'ORO! 
A PARITA' DI REQUISITI, PARITA' DI RETRIBUZIONE IN TUTTA LA P.A.!

NON E' PIU' ACCETTABILE CHE UN DIPENDENTE DEL QUIRINALE, DELLA CAMERA O DEL SENATO GUADAGNI SEI VOLTE DI PIU' DI UN IMPIEGATO DEL CATASTO CON PARI REQUISITI.

E' INACCETTABILE PER GLI STESSI DIPENDENTI PUBBLICI. E' INACCETTABILE PER I CITTADINI CHE LI PAGANO A FRONTE DI TASSE SEMPRE IN AUMENTO.
RIDUCIAMO GLI SPRECHI.

MIGLIORIAMO L'EFFICIENZA E L'EFFICACIA DELLA PUBBLICA AMM.NE.

FIRMA ANCHE TU LA PETIZIONE PER UN'ITALIA PIU' GIUSTA, EQUA E SOLIDALE. PER UNO STATO AL SERVIZIO DEI CITTADINI.

Nessun commento:

Posta un commento

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)