Il sole riduce la mortalità delle donne. Rinunciarvi è sbagliato!

Ma chi l'ha detto che il sole fa male? Come in tutte le cose della vita basta non esagerare, non abusare dei raggi solari, ed adottare le giuste precauzioni per evitare gli effetti nocivi delle lunghe esposizioni sotto il sol leone! Infatti se prendere troppo sole fa male, evitarlo del tutto, pensando di scongiurare così il rischio che compaia il melanoma, potrebbe essere peggio. L'assenza di esposizione provoca infatti una netta riduzione della produzione di vitamina D fino a raddoppiare il rischio di mortalità. Lo sostengono i medici del Karolinska University Hospital e del Lund University Hospital in una indagine, pubblicata sul Journal of internal medicine, condotta su circa 30.000 donne svedesi,
fra i 25 e i 64 anni di età e con pelle molto chiara, seguite per 20 anni. "Abbiamo scoperto che la mortalità per tutte le cause è risultata inversamente correlata alle abitudini di prendere il sole", spiegano gli autori. "Il tasso di mortalità tra coloro che evitavano del tutto il sole è risultato circa due volte superiore rispetto al gruppo che invece vi si esponeva. Quindi consigliare di evitare i raggi solari, soprattutto nei paesi in cui l'intensità è bassa, potrebbe essere dannoso per la salute delle donne". Agli specialisti svedesi ribattono i dermatologi americani di posizione opposta: "E' noto che esporsi al sole aumenta il rischio che si sviluppino tumori cutanei, è fondamentale evitare i raggi, proteggersi con i filtri e stare il più possibile all'ombra. Il rischio di carenza di vitamina D può essere facilmente compensato con fonti alimentari, alimenti fortificati o integratori che la contengono". ...in medio stat virtus!

Nessun commento:

Posta un commento

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)