Italia in recessione. Governo bocciato.

Lo Spread mandò a casa Silvio Berlusconi.
Il Pil manderà a casa Matteo Renzi. 
Le chiacchiere del premier stanno a zero ed il Pil sotto zero: non c’è alternativa al governo Renzi se non quella di salire al Colle e rassegnare le dimissioni. 
Il suo governo ha fallito su tutti i fronti e non può andare avanti sulla base di numeri tutti negativi e senza mai essere stato eletto dai cittadini per portare il Paese fuori dal tunnel della crisi. 
L'Italia è in piena recessione tecnica. Il Pil nel secondo trimestre 2014 risulta ancora negativo, scendendo dello 0,2% rispetto al trimestre precedente, quando aveva segnato un calo dello 0,1%. Su base annua, invece, scende dello 0,3%. 
Lo rileva l'Istat nella stima preliminare, e non uno dei tanti "gufi" che la tirano al premier!
Sotto la guida del governo Renzi, non si salva nessun settore: il calo congiunturale del Pil nel secondo trimestre è il risultato di una diminuzione del valore aggiunto in tutti e tre i grandi comparti di attività economica, ovvero agricoltura, industria e servizi. 
Governo bocciato. Manovra finanziaria rimandata a settembre. Italia in recessione. 
Se tutto va bene, siamo rovinati!

Nessun commento:

Posta un commento

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)