Riforma Costituzionale: cui prodest?

di Maria Pia Caporuscio. Finalmente in questo paese esiste una vera opposizione alla deriva democratica che i governanti a turno, stanno portando a compimento. Inchiniamoci dinanzi a coloro che in Parlamento stanno lottando per impedire quelle controriforme che stravolgeranno per sempre le nostre vite e quelle delle generazioni future, se riusciranno a realizzare questo vile progetto antidemocratico. E’ necessario porsi alcune domande: a chi serve la controriforma del Senato se non ad agevolare le politiche monetariste dell’Unione Europea? E per quale ragione il presidente del Consiglio rifiuta una regola democratica quale permettere siano i cittadini ad eleggere i senatori?
La risposta è scontata: lo stravolgimento delle regole democratiche nonché della Costituzione, servono a fermare ogni forma di protesta della popolazione civile, contro chi intende strangolarli col ”fiscal compact” in italiano: patto finanziario! Le privatizzazioni dei servizi pubblici, la riduzione dei salari, l’ulteriore precarizzazione del lavoro e quindi la disoccupazione e l’impoverimento di massa, perpetrato all’infinito con sempre maggiore durezza, potrebbero generare forti reazioni fino a provocare una ribellione delle masse che non avendo più nulla da perdere, si scaglierà contro i responsabili. Si rende perciò necessaria (secondo l’odiosa visione di questo degenerato capitalismo) istituzionalizzare obiettivi repressivi e autoritari. Dunque ecco svelato l’arcano di queste controriforme sia del Senato che della legge elettorale ultra-maggioritaria, che questo abusivo e rachitico governicchio, sta tentando di realizzare ad ogni costo. Queste forme di autoritarismo a senso unico, imposte ad un paese democratico servono a prevenire futuri conflitti sociali e a conferire un potere dominante ad una sola persona: il capo (un tempo detto duce) rendendo più facile al manovratore, disattendere le false promesse strombazzate per ottenere consensi e reprimendo più facilmente, ogni e qualsiasi manifestazione di dissenso. Ecco svelate le vere ragioni dell’urgenza di manomettere la Carta Costituzionale, scartando ogni ipotesi contraria proveniente dalla società civile, dai veri costituzionalisti e dall’opposizione. Un vero e proprio abuso di potere per estromettere ed impedire che le opposizioni vengano rappresentate all’interno delle istituzioni parlamentari. Rendere innocua la popolazione per meglio sottometterla. Questa che sembrava una bestemmia quando la banca JP Morgan disse che in Europa sarebbe stato possibile continuare con le contro-riforme solo abolendo le “Costituzioni antifasciste”, queste bestemmie sono divenute “vangelo” per la classe politica! Onore a chi li sta combattendo!

2 commenti:

  1. Ciò che ci differenza dal Passato?
    La Mancanza di serietà è il non rispetto della parola data.
    Il Popolo per tutti gli abusi subiti dovrebbe chiedere Giustizia
    Dando vita ad un Tribunale del Popolo che giudichi veramente chi approfitta di cariche Istituzionali per fare i loro Interessi.
    La punizione dovrebbe essere di esempio non depenalizzata Come avviene nei Tribunali che permettono a gli avvocati di menare il can per l’aia sino alla prescrizione del reato. VITTORIO
    PS Siamo un Popolo che nella stragrande maggioranza
    non accetta l'estrazione sociale a qui appartiene
    ma non fa niente per combattere i soprusi che subisce.

    Tante che (i più) si accontentano di poco per essere vincenti.
    L'esempio su ciò che dico? ne prendo uno a caso che va bene per tutti lo Sport io sono nato a Firenze i nati perdenti non scelgono la Fiorentina scelgono le squadre dei ricchi perchè
    di riffa ho di raffa come si dice a Firenze sono le vincenti.
    Cosi fanno anche in politica gira e rigira scelgono chi li sa buggerare.

    RispondiElimina
  2. Un tribunale del popolo? Che dici! Il popolo si è addormentato e per risvegliarlo ci vorrebbe un terremoto che lo butti giù dal letto e si risvegli in mezzo alla strada a guardare la sua casa in macerie, forse a questo punto chissà...qualche reazione potrebbe anche averla!
    Ciao Vittorio.

    RispondiElimina

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)