La Casta-crazia.

di Maria Pia Caporuscio. E’ il nuovo sistema che sostituisce la Democrazia ritenuta ormai demodé e non più sostenibile in un mondo moderno, dove la ricchezza non verrà più spartita, ma trasferita dal basso verso l’alto. Sarebbe un vero spreco spartirla con miliardi di persone, che resterebbero povere comunque, per cui è giusto che finisca interamente nelle mani di pochi. E’ questo il modello che si propongono i nuovi “statisti” spediti sul palcoscenico politico dai plutocrati per imporre (anche con l’uso della forza) la macellazione della classe lavoratrice. Cancellando l’ultimo baluardo costituito dell’art.18 apriranno un’autostrada per raggiungere senza intoppi il traguardo, secondo il vangelo dei finanzieri e speculatori, così questi “servi” potranno ricevere la “mancetta” per il buon lavoro eseguito. Senza vergogna hanno scelto di trasformarsi da politici (come non sono) in becchini, costringendo al silenzio, alla disperazione e alla fame i connazionali! Siamo dinanzi al trionfo di un regime che non è quello fascista o nazista ma peggio.
E’ una casta-crazia che nega la sostanza sociale dell’essere umano, con l’assenza totale di ogni diritto e per rendere permanente la povertà. Si priva con questo sistema della dignità e della libertà la persona umana, perché laddove non esiste lavoro, giustizia, la possibilità di formarsi una famiglia, di avere una casa, di mandare i figli a scuola, di curarsi quando si sta male o addirittura di non poter mangiare quando si ha fame, non potrà mai esserci né dignità, né libertà! 
Si è potuto raggiungere tutto questo, per colpa dell’ammontare delle bugie raccontate da tutta la classe politica, negli ultimi vent’anni. Governanti vergognosamente bugiardi, dove nessuno di essi si è mai impegnato, con qualche gesto di resistenza, contro il regime che stavano preparando. Purtroppo questi inutili e dannosi buffoni, hanno potuto contare sull’ignoranza (imposta da sempre agli italiani) che ritenevano gli statali dei parassiti e i sindacati interessati solo a sé stessi, inconsapevoli di fare gli interessi di chi con le divisioni della classe lavoratrice continua ad imperare ed è per questo, che pone tanta attenzione nel manipolarla a dovere! Questa gente è maestra nella mistificazione e quando ci vengono a dire che bisogna riformare il lavoro, si intende cancellarne le garanzie. Tutte le riforme apportate al sistema lavoro sono servite ad affossarlo e insistere, significa che non hanno ancora raggiunto il traguardo: annientarlo del tutto. La flessibilità doveva servire a far aumentare l’occupazione invece ha solo precarizzato i lavoratori. Le bugie hanno sempre la meglio perché la verità si scopre dopo, quando ci si ritrova con la busta paga vuota tra le mani o la lettera di licenziamento! Altro che riformare per migliorare come continuano a bestemmiare, la verità vera è questa: dimezzare le retribuzioni e portare la classe lavoratrice ai livelli di schiavitù dei cinesi, venti ore alla catena e quattro per dormire! 

2 commenti:

  1. STUPIDITA HO CALCOLO?
    Voltiamo pagina spazzando via Tutta La classe politica

    Che ha permesso la nascita de l’era BERLUSCONIANA Riportandoci al (medio evo) dove il padrone dettava LEGGE.

    la crisi MONDIALE fa da spia i paesi emergenti invadono i mercati con produzioni a basso costo
    chi governa impegnato a risolvere gli interessi delle lobby tralascia i veri problemi che aggravano la situazione ITALIANA.


    Dopo due GUERRE e lotte sindacali in questi ultimi 100 anni cosa abbiamo ottenuto dai padroni solo sacrifici e tante chiacchiere.


    Rispetto ha 66 anni fa le risorse energetiche sono agli sgoccioli I mercati sono saturi
    Per risolvere la crisi? ( semplice ) Scateneranno la terza GUERRA MONDIALE
    Cosi con una fava prenderanno due piccioni livelleranno la popolazione MONDIALE
    e/ i sopravvissuti ? saranno i nuovi schiavi .
    PS Il Declino de Le Generazioni del dopo guerra cresciute ne l'opulenza si dividono in due
    Categorie classe politica serva delle lobby e i succubi (Beoti ) Troppo presi da droga divertimenti diete e stronzate varie
    Non si sono resi conto che il declino è iniziato negli anni 80 con l’evento al Governo di B. Craxi
    Il debito pubblico a incominciato ha crescere a dismisura naufragando
    Con L’ultimo Governo di SB suo delfino.
    Che per fare i suoi interessi ha dato il colpo digrazia.

    Hanno scoperto che rende di più quotarsi in borsa e spostare gli stabilimenti nei paesi comunitari dove il lavoro costa meno.

    Quando il lavoro a basso costo nei paesi sottosviluppati finirà scongeleranno i nostri precari
    ne l’attesa fra crisi e sacrifici ci riabitueremo al peggio tanto da osannare i futuri sfruttatori W. L'ITALIA.

    RispondiElimina
  2. Vittorio ma se chi prende le legnate si accomoda per farsele dare meglio, con chi prendersela? Se alla gente piace essere preso a legnate questi fanno bene a dargliene, non possono ribellarsi quelli che le danno ma chi le piglia le legnate! E visto che se le fanno dare tranquillamente, questi gliene daranno sempre di più fino a quando resteranno stecchiti sotto i colpi!

    RispondiElimina

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)