E dopo i 'manganelli' le 2 Sinistre si parlano.

Ci volevano “i manganelli” perché il presidente del consiglio ricevesse i sindacati a Palazzo Chigi, e 'dialogasse' con quel Landini che rappresenta l'altra Sinistra del Paese, dopo gli scontri di ieri a Roma tra la polizia e le centinaia di operai dell'Acciaieria di Terni che manifestavano contro il piano industriale di ThyssenKrupp. I dimostranti hanno denunciato di essere stati manganellati. Quattro operai sono stati soccorsi, due sono finiti in ospedale con ferite alla testa. Maurizio Landini, segretario Fiom, che era nel corteo, ha confermato: 'Appena siamo partiti, siamo stati caricati senza alcuna motivazione. Anch'io ho preso le botte dai poliziotti. Ci hanno menato, non siamo delinquenti. Ma non finisce qui'. La Questura di Roma risponde che gli operai "volevano andare verso la stazione Termini e occupare lo scalo romano, hanno forzato il cordone delle forze di polizia e per questo c'è stata una carica di contenimento. Nel tentativo di creare un corteo non autorizzato verso la Stazione Termini sono stati tirati oggetti contro le forze dell'ordine e un funzionario e tre
agenti di polizia sono rimasti feriti". Naturalmente, questa ipotesi è stata smentita dai lavoratori. La leader della Cgil, Susanna Camusso, intanto, non perde l'occasione e va all'attacco del premier. "Il presidente del Consiglio dovrebbe provare ad abbassare i manganelli dell'ordine pubblico". Il ministro dell'Interno Angelino Alfano riferirà nell'aula del Senato alle 14:45 sugli scontri di ieri tra i lavoratori dell'Ast e la polizia a Roma. Alle 18.30 si sposterà nell'Aula della Camera.

Nessun commento:

Posta un commento

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)