L'Italia va a puttane e il pil si risolleva!

Prostituzione, droga e sigarette di contrabbando, così il Belpaese si slava dalla recessione! Sarebbero queste, almeno secondo la stampa internazionale, le risorse in grado di risollevare l'economia italiana e portare il Paese fuori dalla crisi. Con l'entrata in vigore di Esa 2010, un nuovo calcolo della contabilità pubblica che obbliga i paesi dell’Unione a inserire nel Pil alcune attività illegali, i dati Istat mostrano il balzo dell'Italia
dal primo trimestre (in calo dello 0,1%) ad oggi (0,0%). I guadagni derivanti dalla prostituzione, dal traffico di droga e dal mercato di contrabbando delle sigarette, avrebbero contributo ad evitare la terza recessione del nostro Paese negli ultimi 6 anni. Una bella iniezione di euro nelle casse dello Stato che fa tirare un sosprio di sollievo al presidente del Consiglio Matteo Renzi, alle prese con le riforme atte a rilanciare l'economia per far uscire l'Italia dalla crisi, mantenendo così il disavanzo al di sotto del 3 per cento del limite imposta dalla Ue.

Nessun commento:

Posta un commento

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)