Un governo da buttare!

di Maria Pia Caporuscio. A che serve un governo cinico, cieco e sordo ai gravissimi problemi della gente, mentre si prende grande cura di quelli propri, degli addetti ai lavori e dei grossi capitalisti? A che serve un governicchio che continua a spremere la classe lavoratrice per aumentare il capitale alle caste? Che ce ne facciamo di questi buffoni se piuttosto che migliorare la qualità di vita delle persone le privano di ogni diritto, mentre aumentano i propri privilegi e quelli di coloro, che si arricchiscono dal feroce sfruttamento dell’uomo sull’uomo? Con quale coscienza rapinano chi li arricchisce e sputano nel piatto dove mangiano? Stanno privando i lavoratori di tutto quel che erano riusciti a costruirsi in anni di sacrifici. Stanno sparando sui morti, contro un paese già morto!
Se a chi non possiede altra ricchezza che la propria forza lavoro, viene sottratta anche quella, se viene buttato in strada perché essendo stato licenziato non può pagare il mutuo, come si può considerarlo uno governo siffatto? Togliendo alla classe lavoratrice la possibilità di un lavoro non gli viene negato solo il pane ma anche la dignità di persone. Gli italiani sono diventati estranei in casa propria: privati dei diritti, resi precari, disoccupati e costretti per non morire di fame, ad elemosinare un lavoro sottopagato, in una oscena concorrenza con gli immigrati (che si accontentano di un piatto di lenticchie) e sottomessi a quelli che sono tornati a sentirsi padroni delle vite altrui. Quando un governo consente questi orrori, è un governo da buttare! Come giudicare uno che risponde con tweet e manganelli alla disperazione degli operai che manifestano il loro dissenso alla loro politica immorale? Che priva anche del minimo vitale gli abitanti della nazione che si era impegnato a governare? Con quale coscienza affama la sua gente per soddisfare i “capricci” degli industriali mai sazi di sfruttare chi, col sudore della fronte continua ad arricchirli? A che serve questa gente se calpesta la giustizia? Se si tappa le orecchie per non udire le grida di dolore di un popolo disperato? A chi servono costoro che nessun cittadino ha votato e oltretutto abusivi? Un “governo” che si professa di sinistra e compie azioni che neppure la destra più fascista ha mai osato fare: abolire il concetto di uguaglianza, cancellare i diritti acquisiti dei lavoratori vendendoli come “estensione dei diritti”, promuovere la precarietà e vantarsi di combatterla, sbandierare di voler aiutare i giovani, con la testa rivolta al profitto dei capitalisti. Una sinistra che ha mutato pelle più velocemente dei camaleonti è la sola cosa che questo finto governo è riuscito a fare. Maestri di opportunismo, decisionismo autoritario, spavalderia, spocchia, sono per davvero insopportabili. Da posizioni ultraliberiste stanno distruggendo lo stato sociale: un governo di destra che si fa rappresentare da un partito di sinistra, un vero capolavoro! Il nuovo per questa gente è: un lavoro da schiavi senza diritti né dignità. 

30 commenti:

  1. Quello che è da buttare è un modo sbagliato di pensare da parte di molti. OPPORTUNISMO- FURBERIA ITALICA - FREGARE IL PROSSIMO. Se siamo in questa situazione un pochino di colpa l'avrà anche ognuno di noi.
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si certo, ci saranno pure degli approfittatori tra noi, ma questo succede ovunque, però politici come i nostri non si trovano ovunque!!

      Elimina
  2. In Piemonte ho molti amici:
    Comunali: Stravince FASSINO da sempre in politica. Si vede che non piace la novità.
    Regionali: Stravince CHIAMPARINO da sempre in politica. Si vede che non piacela novità.
    Tu scrivi anche bene, ma quello che devi comprendere che il GOVERNO è quello che ognuno merita. Gira e rigira. Io accetto la decisione della maggioranza. Non mi piace questo sistema, ma anche se mi rodo il fegato non cambia. Mettiti il cuore in pace e vivi gioiosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Caligola, ci facciamo solo del male tanto loro non cambieranno mai e la popolazione accetta tutto!

      Elimina
  3. E' vero ce la prendiao coi politici. Ma ditemi:
    - Come si vive sul lavoro?
    - Come si vive nel condominio?
    - Come si vive in genere dove ci si incontra?
    E' la mentalità italica che non muta. Siamo volenti o nolenti:Conservatori! E'illusorio voler cambiare questo popolo!!!! NON ci riuscirebbe nessuno al di fuori di CRISTO. Siamo fatti così. Ha ragone Caligola: Rodersi il fegato: A chi giova?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E va bè! Diamo ragione a questa cosca: è nostra la colpa.
      Siamo per davvero un popolo generosissimo che perdona tutto assumendo su di se ogni colpa!

      Elimina
  4. Scusa ma visto che parli e scrivi: Una volta non volevi fare un partito? Perchè non lo fai? Uno più uno meno?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non io volevo fare un partito, dicevo solo che sarebbe necessario che avere un partito dei lavoratori!

      Elimina
  5. Vai a 5° colonna cosi parli di Comunismo e magari Ti eleggono. Auguri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo, leggendoti capisco quanto aveva ragione mio nonno quando diceva "chi lava la testa all'asino ci rimette tempo e sapone!"

      Elimina
  6. Purtroppo la verità fa male e questa di Caporuscio è la triste realtà dei fatti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace tanto vorrei sbagliarmi caro Cloud ma la realtà è questa purtroppo!

      Elimina
  7. matteo quello buono19 novembre, 2014

    Un governo da buttare, ma non solo! Un'opposizione che non c'è e un popolo di ignavi che continua a votare i soliti furfanti: svegliatevi, o questi si mangiano non solo i diritti, ma pure ciò che resta delle nostre povere ossa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Matteo condivido in pieno quel che dici!

      Elimina
  8. Ma la sinistra non era il partito dei lavoratori, il partito sensibile alle istanze della classe operaia? E invece oggi il capo scout organizza cene di beneficenza con i ricconi del Paese!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La sinistra è morta con Berlinguer e Pertini gli attuali non hanno colore e continuare a ritenerli di sinistra commettiamo un delitto Federica!

      Elimina
  9. I diritti acquisiti dei lavoratori sono carta straccia, quelli loro sono intoccabili! E' questa la democrazia che vogliamo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Democrazia l'hanno uccisa Antonella e se non ci svegliamo presto uccideranno anche noi!

      Elimina
  10. Per noi italiani, estranei in casa nostra, solo lacrime e sangue e ai clandestini vitto e alloggio a gratise: e noi paghiamo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paolone fanno i froci col culo degli altri, ha ragione Travaglio!

      Elimina
  11. Che ne sanno loro di come campa un povero disgraziato con uno stipendio da 1.200 euro al mese con due figli, moglie che va a servizio a 8 euro l'ora, il mutuo e le bollette da pagare? Parlano bene loro dall'alto di 10, 20mila euro al mese!!! Vergogna!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti io non li manderei in galera ma li costringerei a vivere anche con meno perché sono tanti che lavorano sottopagati purtroppo per colpa delle sozze leggi contro i lavoratori.

      Elimina
  12. Sono letteralmente schifata dalla politica e dai politici: penso a lavorare a portare la stozza a casa e a star bene io e la mia famiglia, anche se è difficile campare onestamente, ma ci provo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci stanno costringendo a cambiare vita a rinchiuderci e isolarci, ma qualcosa deve succedere, non si può continuare a lungo in questo modo!

      Elimina
  13. La politica va per la sua strada, sta a noi cittadini... fargiela cambiare!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. NIBBIO hai ragione al 101%. Il cambiamento parte dai Cittadini. Sono iCittadini che da sempre votano questi galantuomini, il giorno dopo averli votati li criticano.

      Elimina
    2. Hai ragione è questa la loro carta vincente, sanno di avere a che fare con una massa di asini che per non sforzarsi a smuovere la coda si fanno mangiare il c..o dalle mosche!

      Elimina
    3. Lo so Nibbio è come se ci avessero fatto una fattura, viviamo come in trance, stiamo diventando degli zombie incapaci di reagire. Certe volte penso che per davvero ci stiano propinando qualcosa a nostra insaputa per tenerci buoni, non mi spiego altrimenti, come possiamo starcene a guardare senza muovere un dito, mentre ci portano via proprio la vita.

      Elimina
  14. Dalla nascita della repubblica Governanti e Oppositori
    (si sono sempre trovati d’accordo per la spartizione)

    Nei laboratori della Politica per confondere le idee e strumentalizzare le menti (deboli)
    Hanno dato Vita a virus come le Brigate Rosse e Nere
    P2 – P4 - Massoneria- Mafia- Camorra- ecc.

    Formando cosi le loro Multinazionali che (come gli Azionisti) si spartiscono quote ad ogni Legislatura
    Vedi rimborso ai partiti
    La percentuale? Varia secondo il Partito che al momento Governa alla faccia del Popolo.
    Urge trovare al più presto un vaccino che ci liberi da questi virus perché
    il sistema sta andando in cancrena.

    PS se vogliamo sperare in un futuro più giusto e risolvere tutti i problemi
    dobbiamo cancellare tutti i vecchi partiti come cancellammo il fascismo e incominciare da capo come nel dopoguerra
    Facendo tesoro di tutti gli errori commessi in 66 anni dai partiti.
    Solo cosi possiamo gettare le basi per creare il nuovo che chiamerei (EGUAGLIANZA SOCIALE) UTOPIA? VITTORIO
    BUONA GIORNATA CARA AMICA

    RispondiElimina
  15. Utopia? Si Vittorio, purtroppo la nostra è solo utopia perché in questo paese il fascismo non è mai morto e pretendere di farli ragionare equivale a svuotare il mare con un bicchiere. Credimi in questo momento dopo aver letto i commenti al mio articolo di oggi, mi viene da dare ragione ai politici che si aggiustano i cavoli loro e se ne fottono di quelli nostri. Tanto chi fa del male viene onorato e rispettato mentre chi fa bene, crocifisso e allora tanto vale fare il bene esclusivamente per sé.
    Buona giornata anche a te caro amico.

    RispondiElimina

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)