4milioni di euro a Benigni: un motivo in più per essere 'populista'!

di un abbonato rai. Certamente Roberto Benigni è un patrimonio dell’umanità, lo ha dimostrato in tante occasioni. Però pagarlo 4 milioni di euro per quattro ore di show mi sembra una decisione davvero di pessimo gusto, uno schiaffo alla povertà, ai padri di famiglia licenziati e in cassa integrazione, ai pensionati e ai lavoratori che campano a stento con mille euro al mese. 4 milioni di euro tradotti in salario o in pensione per un cittadino italiano sono una cifra che non riuscirebbe a guadagnare neppure se lavorasse ininterrottamente per duecento anni di fila!
Se lo avessero retribuito anche solo con 1 milione di euro, destinando gli altri tre milioni al sostegno sociale, non credo certo che Benigni sarebbe caduto in povertà. Quante borse di studio si potrebbero assegnare con 3 milioni di euro? Quante persone bisognose si potrebbero aiutare? Quante strade, scuole e ospedali si potrebbero ristrutturate? Chiamatela “demagogia” se volete oppure “populismo” - come va più di moda in quest’epoca di ruberie per apostrofare chiunque dissenta e si ribelli - ma io lo reputo solo un fatto di etica, di giustizia e di equità sociale. La maggioranza degli italiani paga oltre 100 euro di canone Rai ogni anno, oltre tutta una lunga sfilza di tasse e balzelli, credo si abbia tutto il diritto di obiettare per come vengono spesi i soldi dei contribuenti. E non voglio pensare quanto vengano pagati tutti gli altri vip dello spettacolo e dello sport, altrimenti... mi viene il vomito!!!

Nessun commento:

Posta un commento

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)