"Mondo di mezzo": sono sconcertato!

di Alessandro Onorato. Cari amici di freeskipper, sono senza parole per gli scandali che sono emersi dall’indagine “Mondo di mezzo” ma ho il dovere di reagire. Tra le tante cose che mi hanno disgustato di questa vicenda, ce n'è una in particolare: ricorderete che, mesi fa, protestai per settimane contro la decisione del sindaco Marino e dell'assessore Cattoi di conferire a CNS, che è un consorzio di cooperative, l'appalto di oltre 56 milioni di euro l'anno per le pulizie delle scuole e l'assistenza al trasporto disabili.
Ricorderete anche che sono arrivato addirittura a dormire per diversi giorni in Consiglio comunale insieme ai lavoratori della Multiservizi (che in buona parte avrebbero perso il posto di lavoro) e a fare lo sciopero della fame. Dopo una dura battaglia, siamo riusciti a obbligare Marino e l'assessore Cattoi a tornare sui loro passi e a prorogare l'appalto alla Roma Multiservizi, revocando il precedente affidamento. Oggi, leggendo le intercettazioni e l'elenco degli indagati e arrestati, ho scoperto che uno dei dirigenti CNS e il presidente di una delle principali cooperative affiliate a questo consorzio sono entrambi coinvolti nell'inchiesta. Addirittura quest'ultimo, il presidente della cooperativa 29 giugno, è stato arrestato e sembrerebbe essere il "socio in affari" di Massimo Carminati. Mi domando: quella nostra battaglia è stata contro la folle scelta di Marino e Cattoi e basta o anche contro contro qualcos'altro? Davvero sono sconcertato. Ringrazio la magistratura e mi auguro che faccia presto chiarezza. Roma e i suoi cittadini meritano molto di più. ‪#‎bastafarcidelmale‬ A presto!

Nessun commento:

Posta un commento

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)