Non mandate Prodi al Quirinale!

Il nome di Romano Prodi al Quirinale lascia basita la stragrande maggioranza degli italiani, o almeno di coloro che tutte le mattine si alzano alle cinque per raggiungere il posto di lavoro e la sera rientrano a casa alle otto per dare il bacio della buona notte ai figli. Il nome di Romano Prodi sul Colle più alto di Roma lascia allibiti tutti quegli italiani che grazie alla nefasta manovra del professore si sono ritrovati in Europa scambiando un euro al prezzo di due mila lire, e che oggi riescono a portare a casa uno stipendio a mala pena di 1.200 euro a fronte di un caro vita senza precedenti.
 Il nome di Romano Prodi, degno successore dell'attuale Presidente della Repubblica, lascia senza speranza tutti quei cittadini onesti e per bene che pensavano di essersi liberati per sempre di certi personaggi che hanno svenduto l’Italia alla Troika e grazie ai quali sono costretti a pagare 'un debito pubblico senza fine' e di cui non hanno alcuna responsabilità. Ma forse proprio per questo, Romano Prodi, che ha offerto il Belpaese a Bruxelles sopra un piatto d’argento, ce lo ritroveremo al Quirinale. Per lo stesso motivo per cui Matteo Renzi è a Palazzo Chigi: entrambi sono cavalier serventi della Troika! Le famigerate “riformette” del capo scout al governo delle giovani marmotte altro non sono che gli ordini, eseguiti alla lettera, dei commissari europei. Bruxelles, del resto, è talmente sicura che il 'suo' premier italiano - ma non degli italiani chè non lo hanno mai eletto - sia al proprio servizio, che il giovanottone toscano può permettersi persino il lusso di prendere per i fondelli gli italiani lanciando ogni tanto qualche spacconata delle sue contro l'Europa, sapendo di non smuovere neppure una virgola. A Renzi del resto non gliene frega niente dei suoi connazionali. Quello che gli preme maggiormente è la sua carriera politica e la Troika ha messo sù una 'finta unione europea' proprio per questi personaggi, capaci di calpestare ogni diritto del popolo sovrano e di svenderlo per trenta, pardon, ottanta denari per assicurarsi le poltrone più alte! Dopo Renzi, Prodi sarebbe una ragione in più per fare fagotto e lasciare una volta per tutte questa serva Italia... di dolore ostello, nave senza nocchiere in gran tempesta, non donna di province, ma bordello!

Nessun commento:

Posta un commento

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)