"Quizzone" propedeutico per aspiranti premier!

Il video ce l'hanno nel sangue. Il protagonismo è il loro mestiere. Lo spettacolo, la smania di apparire e di esibirsi è il loro Dna! Oggi, come leader politici, si affrontano nei talk show a suon di chiacchiere per cercare di dare una risposta ai problemi degli italiani e per carpirne il voto nella cabina elettorale, ma ieri hanno rischiato di incrociarsi nella cabina dei "Quizzoni - Mediaset" duellando a colpi di pulsante per dare la risposta giusta e cercare di fare qualche soldo! “Mi chiamo Matteo Salvini e sono nullafacente”, così il leader della Lega si presentò a “Il pranzo è servito” nel 1993 vestito di tutto punto, in giacca e cravatta, altro che felpa!
Quindi, non solo Matteo Renzi tentò a suo tempo la via del 'Quizzone' alla “Ruota della Fortuna” di Mike, ma pure l’altro Matteo, attuale leader della Lega Nord, ha trascorsi televisivi. Un Matteo Salvini d’annata (ma non inedito) quello scoperto da "Striscia la notizia". Al leader della Lega pare piacciano proprio i quiz televisivi, se da poco più che adolescente partecipò al quiz di Rete4 “Doppio Slalom” condotto da Corrado Tedeschi e poi nel 1993, come appena detto, il segretario del carroccio si lanciò nell’avventura televisiva de “Il pranzo è servito” storico programma di Corrado condotto su Canale 5 da Davide Mengacci. Salvini, all’epoca studente universitario, sbarcò nella “Roma ladrona” per tentare di fare cassa, tra le varie prove a cui venne sottoposto, ironia della sorte, un rebus che tutt’oggi si rivela molto attuale. L’argomento? Le tangenti. Rebus indovinato al primo colpo dal concorrente Salvini con una battuta finale non proprio degna di un leghista: “Vengo da Milano (sulle tangenti ndr) ne so qualcosa”. E dopo Matteo Renzi alla “Ruota della Fortuna” e Salvini a “Il pranzo è servito” adesso aspettiamo trepidanti che esca fuori anche il filmato del provino di Alessandro Di Battista ad “Amici” di Maria De Filippi.

Nessun commento:

Posta un commento

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)