Il tagliando dell'assicurazione sparisce dal parabrezza.

Cari automobilisti italiani, dopo il bollo auto il bollino blu "spariti" già da tempo dal parabrezza, adesso saluta e si toglie di mezzo pure il tagliandino dell'assicurazione! E se i rincari della Rc-auto restano tutti anche dopo vent’anni al volante senza neppure un incidente, almeno il parabrezza delle nostre automobili sarà più "pulito"!
Non sarà più necessario, infatti, applicare la ricevuta in bella vista perchè sarà visibile al “grande fratello” attraverso le telecamere delle Ztl e degli autovelox. Infatti, a partire dal 18 ottobre tutte le telecamere delle Ztl e degli autovelox dovranno essere omologate per poter comunicare se un veicolo è assicurato. Le assicurazioni dovranno aggiornarsi e rendere possibile questo nuovo metodo di lettura entro il 18 aprile senza che ai conducenti vengano fatte multe. L'obiettivo del ministero dei Trasporti è rendere effettivamente obbligatoria l'assicurazione per automobili e ciclomotori, considerando che ci sono sempre più veicoli che circolano senza. Il bollino dell'assicurazione è molto semplice da falsificare e questo ha dato spesso origine a truffe, con i nuovi database, invece, nulla potrà sfuggire e le truffe dovrebbero sensibilmente diminuire. Il sistema è già realtà in molte città d'Italia dove i vigili se ne vanno in giro col dispositivo "targa system", un semplice lettore fornisce tutte le indicazioni necessarie sul veicolo, pagamento dell'assicurazione compresa. Il mancato pagamento dell'assicurazione, secondo legge italiana, prevede multe che vanno da 841 a 3.366 euro, oltre al sequestro del veicolo. L'unica falla è nel codice della strada che dovrà essere aggiornato alla luce di questo cambiamento, così come le telecamere di autovelox e ztl.

Nessun commento:

Posta un commento

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)