La buona scuola e il tesoretto.

E mentre la politica cazzeggia, l’Italia cade a pezzi. E’ di oggi il dramma consumatosi in una scuola elementare nel brindisino, ad Ostuni. Il soffitto di un'aula è crollato durante le lezioni. Almeno due bambini di 7 anni sono rimasti feriti e sono stati portati in ospedale. Dopo il crollo la scuola è stata evacuata. Scuole, ponti, strade, ospedali, tribunali… l’Italia cade a pezzi e "loro" parlano di un "tesoretto" da non sapere come spendere. Riparare il soffitto della scuola elementare Pessina di Ostuni sarebbero un bell'esempio di "soldi ben spesi"! Ma nessuno interviene. Che fine ha fatto il Piano generale di edilizia scolastica che obbligava il Ministero dell'Istruzione ad adottare precisi provvedimenti in materia, e il famoso piano sulle 'scuole sicure' annunciato dal premier Renzi che prevedeva 400 milioni di euro per 2400 interventi a partire dal 2015? Intanto gli istituti scolastici, come pure le strade, i tribunali, gli
ospedali e gran parte delle infrastrutture pubbliche continuano a cadere a pezzi. Speriamo solo che non si debba arrivare - come sempre accade in Italia - ad una vera e propria tragedia per vedere finalmente ascoltate le richieste avanzate, in fatto di sicurezza, dai cittadini italiani!

1 commento:

  1. Il caro Renzi che tanto ha sbandierato sul suo intento di mettere la scuola al primo posto dell'agenda del suo governo, sembra aver virato di 180° e si è inserito in continuità con i governi precedenti nell'esercizio di distruggere la scuola pubblica, si è dimenticato presto delle sue visite ogni settimana ad una scuola e si è dimenticato di dare alla scuola quei fondi che sono veramente indispensabili per fare una buona scuola e non una scuola alla buona come sembra voler fare l'uomo dei proclami e delle slide. La scuola deve aver un aumento delle risorse e queste devono essere sottratte agli sprechi e ai privilegi dei politici, dei dirigenti apicali e dei faccendieri che fanno lievitare il costo delle opere pubbliche triplicando il costo iniziale. Il rottamatore si è invece immediatamente inserito nei privilegi e nello status (vedi aerei di stato, scorte, vacanze ecc. ecc.) e si è scordato di quello che veramente interessava agli italiani onesti, e cioè pagare meno tasse, avere servizi degni di questo nome, vedere ridotti i compensi a tutti i livelli perché è veramente inaccettabile che un capo della polizia italiano, o un ragioniere generale dello stato guadagnino cifre lontane persino dallo stipendio che percepisce Barack Obama che essendo a capo del paese più ricco e potente del mondo poteva benissimo avere uno stipendio superiore a questi "signor nessuno" italiani che sottraggono risorse che invece dovrebbero andare alla scuola, ai poveri, ai pensionati e invece vanno ad arricchire questi personaggi che con lo stesso incarico e con pari grado, in altri paesi anche più ricchi del nostro avrebbero stipendi lontani anche dalla metà di quello che percepiscono qui. Ecco dove trovare il tesoretto, stipendi e vitalizi di politici, dirigenti di tutti i livelli e di tutti i settori, consigli regionali, sanità, dove esistono ancora i baroni e gli sprechi, e con questi fondi finanziare la scuola, e i servizi in genere (vedi strade, scuole, trasporti adeguati in tutto il paese (in Sardegna per fare un esempio ci sono ancora treni che potevano essere adeguati negli anni cinquanta-sessanta). Caro Renzi finora hai fatto solo proclami e abbiamo visto molto fumo e poco arrosto, cerca di cambiare rotta altrimenti sarai presto rispedito a fare il sindaco di Firenze che per quanto visto finora era già un traguardo troppo alto per un giovane che Napolitano ha proiettato a palazzo Chigi senza essere passato come prevede la regola attraverso un' elezione da parte dei cittadini. Altro che rottamatore, altro che revisione della spesa avanti tutta con gli sprechi, i privilegi e l'aumento delle tasse e della spesa pubblica. Speriamo che sparisca presto altrimenti poveri noi!!!!

    RispondiElimina

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)