Domanda Unica 2015: chi lascia la vecchia Pac per la nuova, peggio si trova!

Il Ministero delle Politiche agricole aveva indicato tra le priorità dell'agricoltura la semplificazione e una robusta sforbiciata agli adempimenti burocratici. Così sulle orme del 730 precompilato, è stato predisposto l'invio con "un semplice click" della domanda di richiesta di aiuti Pac precompilata. Come avviene per il modello 730, l'agricoltore - autonomamente o con l'assistenza dei Caa (Centri autorizzati di assistenza agricola) - può dare conferma dei dati o correggere le informazioni contenute. Peccato però che ancora non funzioni un bel nulla e quando ci si collega al sito dell’Agea o del Sian, dopo essersi regolarmente registrati con tanto di codice Pin, password, codice fiscale, ecc, ecc, e finalmente si diventa "Utenti Qualificati" e si va a cliccare sul link “Presentazione Domanda Unica 2015 con firma digitale o OTP”, compare il messaggio: “Si è verificato il seguente errore: Non è presente nessun fascicolo”!
Ma poi, cliccando sul link: Consultazione fascicolo aziendale elettronico”, il fascicolo è regolarmente presente con tutti i dati anagrafici e aziendali del richiedente, le precedenti domande presentate, i rimborsi e quant’altro ancora! Ma non finisce mica qui, dacchè chi lascia la vecchia Pac per la nuova, peggio si trova! Si da il caso, infatti, che nei siti del Ministero delle Politiche Agricole -  Agea e Sian - non sono "caricati" neppure i moduli della domanda per richiedere gli aiuti della “Campagna 2015” vecchia maniera, ovvero stampando il cartaceo per poi compilarlo e spedirlo con raccomandata agli organismi pagatori. Fatto più grave, infine, è che non si legge un rigo che spieghi il perché di un tale disguido o di eventuali slittamenti della Domanda Unica 2015 la cui presentazione scadeva il 15 maggio, data abbondantemente superata, e che solo dai mezzi d’informazione si apprende che dovrebbe essere stata spostata al 15 giugno p.v.

Nessun commento:

Posta un commento

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)