Ma Papa Francesco conosce gli stipendi del 'carrozzone-Fao'?

“Dobbiamo rispondere all'imperativo che l'accesso al cibo necessario è diritto per tutti, e i diritti non consentono esclusioni. La povertà è problema sociale nei singoli Paesi, e aggravata dalla crisi. Ma è problema strutturale del mondo, e contrastarla è impopolare, nell'arco di un mandato legislativo o presidenziale, in cui non c'è volontà di assumere impegni vincolanti. Contro la povertà non bastano politiche sociali.
L'acqua resta simbolo di vita. La Fao dovrebbe aiutare a rivedere i modelli di comportamento mondiali e garantire oggi e in futuro, che tutti possano accedere all'acqua". Lo ha detto Papa Francesco, chiedendo anche di fermare “l'accaparramento della terra" da parte delle "multinazionali", che la sottraggono a popoli e persone. Il Papa chiede, inoltre, alla Fao di “non tralasciare l'obbligo di debellare la fame e prevenire la malnutrizione in tutto il mondo”, non solo di “aggiornate i dati”, cosa necessaria perchè mostra la realtà... ma qualcuno ha informato Papa Francesco che gli impiegati della Fao, anche quelli con le qualifiche più modeste, sono strapagati per “aggiornare quei dati” e che con un solo di quegli stipendioni si potrebbero sfamare migliaia di bocche!?