Basta ritenute previdenziali. Alla nostra pensione ci pensiamo da soli!

I soldi sono finiti, non ci sono più, e quei pochi rimasti nelle "casse-colabrodo" dello Stato vengono destinati ai "profughi", ai "finti invalidi", ai "pensionati d'oro", o, peggio ancora, si perdono per strada e vanno a finire nelle tasche di imbroglioni, lestofanti e faccendieri. Per contro, le tasse non danno tregua e il salasso continua senza fine.
E continua soprattutto, se non esclusivamente, sulle buste paga dei lavoratori dipendenti dalle quali come per magia scompare gran parte del reddito lordo di cui gran parte va a finire all'Inps. L'Istituto nazionale di previdenza dovrebbe accantonare quelle somme per le future pensioni. Ma purtroppo accade che, tra una riforma e l'altra, i coefficienti li cambiano, la speranza di vita l'allungano all'infinito e la pensione non solo si allontana nel tempo, ma diventa sempre più leggera ogni giorno che passa. Allora a che serve quell'accantonamento 'contributivo' se poi al momento di andare in pensione lo Stato ci restituisce un assegno previdenziale che è appena la metà dell'ultimo stipendio percepito? A questo punto, basta ritenute previdenziali. Dateci lo stipendio per intero che alla nostra pensione ci pensiamo da soli, visto che voialtri non siete in grado di garantirci un futuro decente, un presente dignitoso e una vecchiaia serena!

Nessun commento:

Posta un commento

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)