Bellezze al mare. Cosa non si fa, pur di 'apparire' in spiaggia...

di Vitty. Eccomi ancora qua, nella mia spiaggia, seduta su una poltrona a sdraia, ben protetta da un ombrellone, col mio portatile sulle ginocchia a guardarmi intorno e raccontarvi delle ragazze che frequentano quest’arenile. Non vi starò a raccontare di quelle carine, uguali a tutte le ragazze carine che affollano le spiagge. Racconterò di quelle che a mio avviso meritano o attirano la mia attenzione e non solo la mia! Oggi si sa, la palestra per noi donne oltre ad un luogo di svago, ci permette di mantenerci in forma, agili, scattanti con le parti al punto giusto... rassodate. Ma per talune diventa quasi una droga allenarsi, competere quasi con la muscolatura maschile. Spesso non sono più
giovanissime, ma forse per questo, consapevoli del tempo che passa, fanno di tutto per mettersi in mostra. Per attirare l’attenzione, uno sguardo ammirato da parte dei signori maschi. Abbronzatissime fino all’inverosimile, con costumi sempre più ridotti. Arrivano la mattina presto in piccoli gruppi. Tre o quattro al massimo dedicandosi subito a massacranti corse sulla spiaggia, quasi fossero novelle amazzoni, travolgendo chiunque venga a trovarsi sui loro percorsi. Lanciando occhiate di disprezzo a chi comodamente seduto, si legge le prime pagine dei giornali. Ma il bello è quando ritornano, desiderose di farsi una bella doccia (perchè non amano nuotare) e passando nella corsia principale, in mezzo alla fila delle poltrone e ombrelloni è facile sentirle, fra clamore e schiamazzi scambiarsi queste battute, palpeggiandosi l’un l’altra... “Marika, hai visto che chiappe di marmo con lo squat? Tocca un po’ qui... Jessica, te si che sei una tosta!”. “Manuela, te che guardi tanto Jessica, ma me l’hai visti l’addominali?”. E via a mettere in mostra la “tartaruga”. Naturalmente gli occhi dei maschi sono tutti per loro. Mentre le mogli e fidanzate cercano di ritirare la pancia e mettere bene in mostra il seno. Anche se, secondo il mio modesto parere, è molto più femminile e bella una donna con un filino di pancia che una tutta muscolosa come Schwarzenegger. Poi ci sono altre tipe, quelle che un tempo erano considerate delle Top-one in ogni gara di ”Miss bellezza al bagno”. Alte e formose, fra i venti e i trenta anni gratificavano la spiaggia con l’esposizione delle loro doti fisiche. Spesso indossavano bikini ridottissimi tutti disegnati a pelle di leopardo. Passavano in mezzo ai bagnanti con aria misteriosa, altezzosa di quelle che sembrano dire “fate largo che passo io!”. I maschi interrompono la lettura dei giornali, cominciano a parlare fitto fitto fra di loro, qualcosa arriva alle mie orecchie... le top-one nel gergo popolare diventavano così ”le topone”. Oggi che il tempo è passato anche per loro, è facile ascoltare questo commento: ”mamma mia hai visto la 'leopardata'? ...ti ricordi che popò di topone era?”. Dimenticandosi che anche per loro il tempo è passato e non sono più gli aitanti giovanotti di un tempo. E Voi, ne conoscete di ragazze così? Volete raccontarmele? Curiosamente vostra, Vitty.

Nessun commento:

Posta un commento

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)