L'Italia cambia verso: cancellato il ceto medio, aumentano milionari e poveri.

In una comunità degna di chiamarsi "popolo" e che si spaccia per civile, solidale, evoluta e democratica, tagliare lo stipendio e la pensione a chi a fine mese porta a casa compensi d’oro per dare una mano a coloro che non riescono ad arrivare a fine mese e che si indebitano fino al collo per pagare le tasse, sarebbe un atto dovuto. Invece le pseudo riformette del “premier senza voto” vanno nella direzione opposta. I provvedimenti del governo sono mirati sempre e soltanto ad indebolire il settore pubblico per svenderlo ai privati, a cancellare il ceto medio e a tutelare i più forti e i più ricchi. La politica del più forte va a colpire senza pietà chi ha uno stipendio di mille euro al mese non rinnovandogli il contratto e mandandolo in pensione a 70 anni e con 800 euro di pensione. Non sarebbe certo un’espropriazione proletaria quella di portare pensioni e stipendi d'oro ad una soglia massima di 4mila euro al mese e redistribuire la ricchezza nazionale ai più indigenti. D'altronde se il governo pensa che milioni di italiani possono sopravvivere ai 70 anni con una pensione di 800 euro al mese dopo una vita di contributi Inps, non si capisce come non ce la possa fare a tirare avanti chi invece si vedrebbe "ridurre" pensione e stipendio a 4mila euro al mese!

13 commenti:

  1. renzi è l'ultimo dei grandi politici italiani, con una mano da e con l'altra toglie tutto!

    RispondiElimina
  2. loro si appanzano e noi facciamo la fame

    RispondiElimina
  3. da sempre il mondo è stato dei più ricchi, la ricchezza è potere, la povertà... miseria!

    RispondiElimina
  4. Il denaro è come l'acqua dei fiumi, finisce sempre nelle tasche dei soliti noti, nel mare dei potenti

    RispondiElimina
  5. Mi sento un migrante, con la differenza che lo Stato non mi passa 1.200 euro al mese per campare!

    RispondiElimina
  6. Basta casta e privilegi, al governo operai e dipendenti.

    RispondiElimina
  7. Giusto e sacrosanto: potere a chi lavora, galera a chi ruba e truffa i cittadini onesti!

    RispondiElimina
  8. il verso è sempre quello, piove governo ladro e la casta ingrassa indisturbata!

    RispondiElimina
  9. Se solo potessi scapperei oggi stesso dall'Italia: qualsisi posto è meglio del nostro!

    RispondiElimina
  10. Ci trattano peggio degli immigrati, ma forse perchè loro sono meglio di noi e un giorno gli restituiranno il favore votandoli.

    RispondiElimina
  11. Oggi essere italiani è umiliante più di ieri, e domani che ne sarà di noi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...lo scopriremo solo facendoci spennare fino all'ultimo centesimo!

      Elimina
  12. Ci sono reportage visti in questi ultimi mesi soprattutto in tarda serata che andrebbero visti dai nostri politici, soprattutto quelli dove si parlava delle centinaia e sottolineo centinaia di imprenditori che si sono suicidati e continuano a farlo soprattutto nel nord-est che era considerato una delle locomotive del paese! Se io fossi uno dei politici di questo girone di dannati mi vergognerei di come si sta distruggendo l'Italia! Non ho più parole, spero davvero in una grande rivoluzione, il problema come sempre è che i primi che ne pagheranno le conseguenze saremo noi ex ceto medio!

    RispondiElimina

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)