Fare da cavia umana per mille euro al giorno!

Quando la crisi morde si è disposti a tutto anche a fare da cavia per assumere farmaci in sperimentazione per mille franchi svizzeri, cioè poco più di 900 euro. Il compenso può triplicare se il farmaco da sperimentare richiede più tempo di permanenza in clinica. La richiesta delle cavie umane arriva
dalla Svizzera ma, come ha scritto il Corriere della Sera, le risposte arrivano quasi tutte dall'Italia. Milanesi, varesini e comaschi di sesso maschile (il 75%) e perlopiù giovani. Certamente la vicinanza delle città del nord alla Svizzera è sicuramente un incentivo per i lombardi. Ma ci sono anche anziani e persone di mezza età che approfittano della circostanza per risparmiare sul costo del ticket che un check up completo, come quello cui vengono sottoposti prima dei test, comporterebbe per le loro finanze. Un solo limite alla firma del "contratto da cavia": non si accettano disoccupati perché avendo necessità di lavorare non sono considerati liberi di scegliere.

Nessun commento:

Posta un commento

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)