Italia, prima in Europa per pressione fiscale.

L'Italia rimane al top nell’Unione Europea per tassazione e costo del lavoro (total tax rate) che pesano per il 64,8% sulle imprese italiane, contro la media europea del 40,6%. E' quanto emerge dal rapporto 'Paying taxes 2016' di Banca Mondiale. E' il costo del lavoro a pesare di più sul carico fiscale complessivo che devono affrontare le imprese italiane: sul total tax rate al 64,8%, la componente lavoro pesa per 43,4 punti percentuale. Ai lavoratori dipendenti italiani, tra i meno pagati dell'Unione e anche loro salassati dal fisco senza alcuna possibilità di... ‘evadere’, finiscono in tasca solo le briciole.
Cuneo fiscale esagerato e burocrazia imbarazzante sono le maggiori responsabili di un Pil prossimo allo zero! Basta pensare che solo per gli adempimenti fiscali le imprese italiane impiegano in media 269 ore l'anno (173 ore quella europea) e devono effettuare 14 pagamenti, contro gli 11,5 richiesti in Ue.

Nessun commento:

Posta un commento

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)