L'Italia riparte? Più di una persona su quattro è a rischio povertà.

Secondo il "premier senza voto" l'Italia è fuori dalla crisi economica e grazie alle riformicchie del suo governo l'economia nazionale è in netta ripresa. Ma la realtà è completamente diversa da come la vede la casta dall'alto dei suoi eterni e mai dismessi privilegi. Più di una persona su quattro in Italia è a rischio povertà e il 12,6% della popolazione non riesce ad avere un pasto al giorno. Questa è la fotografia scattata dall'Istat sulla indigenza nel nostro Paese. Il 19,4% degli italiani rischia di diventare povero e la restante parte dei cittadini onesti e per bene di questo Paese si arrabatta per mettere insieme il pranzo con la cena.
Se non si pone mano alla riforma delle pensioni svecchiando il mondo del lavoro per innescare quel ricambio generazionale ormai fermo da decenni, se non si rimette benzina nel motore adeguando stipendi e pensioni al costo della vita, se non si fa emergere il sommerso, ma lo si incentiva con politiche pro-furbetti del quartierino, l'Italia è destinata a dissolversi nella miseria più nera. Insomma, la Sinistra ama talmente i poveri che ogni volta che sale al governo li aumenta di numero!

Nessun commento:

Posta un commento

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)