Miss Bumbum 2015.

​La modella Suzy Cortez, 25 anni, è stata proclamata 'Miss Bumbum 2015'. “Bum bum” in Brasile sta per “sedere” o, volendo essere politically correct, “lato B”. Quindici le finaliste che si sono sfidate in costumi a dir poco minimali e a colpi di lato B a San Paolo per aggiudicarsi l'ambito titolo
che premia la modella con il 'fondoschiena' più sodo e tornito! Insomma come ormai accade da molti anni, a San Paolo è andato in scena il “sedere” in tutte le sue declinazioni e colori. In pedana con costumi tipo “filo interdentale” c’erano altre 14 ragazze sculettanti come qui accade solo durante il Carnevale, in rappresentanza delle principali regioni che compongono il Brasile, più la sopramenzionata vincitrice, reginetta sino a ieri solo nella capitale Brasilia ma, da oggi, reginetta “lato B” dell’intero paese del samba. Suzy, che rappresentava il Distretto federale del Brasile, ha spiegato che spera grazie al suo carisma, oltre che alla sua bellezza, di diventare presto una presentatrice televisiva. Le candidate si preparano a lungo a questa competizione, che prevede una sfilata in abito da sera e un balletto in bikini, con diete rigorose e ore di allenamento in palestra per avere fisici tonici e scolpiti e non lasciare traccia sul loro corpo nemmeno di un grammo di cellulite.

3 commenti:

  1. Che spettaculo!!!

    RispondiElimina
  2. e poi dicono che la vita non è una questione di culo!

    RispondiElimina
  3. Nella vita ci vuole tanto, ma tanto culo!

    RispondiElimina

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)