Disoccupazione ai massimi storici.

Ma non doveva essere la fine della crisi e l'inizio della ripresa economica? Non doveva essere questo il tempo della "svolta buona", quello in cui il Jobs Act avrebbe creato milioni di posti di lavoro? Maddechè!? Se c'è ancora qualcuno che crede agli spot del "premier senza voto", libero di farlo, ma la realtà è ben diversa dalla propaganda di governo.
Ad ottobre si registra un nuovo calo, il secondo consecutivo, degli occupati su base mensile, con una diminuzione di 39 mila unità rispetto a settembre (-0,2%). Lo rileva l'Istat, stigmatizzando che il tasso di disoccupazione giovanile a ottobre sale al 39,8%, in aumento di 0,3 punti percentuali rispetto al mese precedente. L'Istat spiega, inoltre, come la fascia più colpita sia quella che va da 34 a 49 anni, che nell’ultimo triennio ha fatto registrare un calo dell’occupazione del 4,4%, ovvero di 450mila unità. Per contro l'Istituto di statistica rileva un boom dell'occupazione over50, su cui pesa l'invecchiamento della popolazione ma ancora più gli interventi che hanno allungato l'età per andare in pensione. Insomma, questo governo - che gli italiani non hanno mai eletto, ma che ne sta condizionando negativamente la vita - è un vero e proprio disastro su tutti i fronti!

1 commento:

  1. Non occorre l'Istat basta guardare in casa propria per rendersi conto di come vanno le cose: figli disoccupati e stipendio da fame!

    RispondiElimina

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)