Roma Capitale. Fermi i cantieri della C. Mancano 200 milioni!

Nel bel mezzo del Giubileo e con la faccia tosta di presentare la candidatura di Roma per le Olimpiadi del 2024, la Capitale è ancora un cantiere a cielo aperto per i lavori mai ultimati della metro C, un’opera già costata tantissimo, che ora accumulerà nuovi ritardi e nuovi interessi e penali per l’ennesimo stop. Dalle minacce il consorzio Metro C è passato ai fatti. I lavori dell’infrastruttura più importante
attualmente in costruzione in Italia sono stati così bloccati. Al loro interno vanno avanti solo le opere per la messa in sicurezza dei cantieri in vista del loro congelamento. Alla base del contendere ci sono 200 milioni di euro che Metro C, general contractor per la realizzazione della tratta, ha già anticipato, anche attraverso le ditte al lavoro nei cantieri, pur di non bloccare per l’ennesima volta i lavori, dopo gli innumerevoli stop degli ultimi anni. Se va avanti di questo passo forse ci vorranno altri dieci anni per completare pochi metri di metropolitana a costi esorbitanti.

2 commenti:

  1. A Roma hanno asfaltato le buche con le tangenti!

    RispondiElimina
  2. Dopo Milano anche Roma prende provvedimenti contro l'inquinamento. Il commissario, Francesco Paolo Tronca, ha disposto il blocco totale della circolazione all'interno della Fascia Verde per due giornate consecutive, lunedì 28 e martedì 29 dicembre, dalle 10 alle 16. Durante le due giornate di stop totale della circolazione, saranno emessi - su indicazione del Campidoglio - biglietti speciali, "Ecobit", dal costo di 1,50 euro che avranno validità giornaliera, e non dei canonici 90 minuti, con il quale si potrà viaggiare su bus, tram e metro in tutto il territorio della Capitale.

    RispondiElimina

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)