Finanziamento pubblico dei partiti: oggi come prima, più di prima!

L'Italia cambia verso? Maddecchè! Figuriamoci se la politica riuscirà mai a riformare se stessa, specie quando si tratta di tagliare gli stipendi degli addetti ai lavori o peggio ancora il finanziamento pubblico dei partiti! Del resto, a giudicare dai risultati dell'autoriforma, il finanziamento pubblico ai partiti ha semplicemente cambiato direzione: adesso il flusso dei soldi arriva ai gruppi parlamentari, ma la musica è sempre la stessa.
Anzi, in definitiva, è anche più onerosa per i cittadini-contribuenti, se è vero com'è vero che i gruppi ricevono 53,3 milioni l’anno - ben 160mila euro al giorno! - quando invece i discussi rimborsi elettorali degli anni 2013 e 2014 ammontavano a circa 45,5 milioni. Insomma, in questo strano Paese, tutto cambia affinché tutto resti come prima, se non peggio! Pertanto il flusso dei soldi verso la politica esiste sempre. Non passa più per il cosiddetto finanziamento pubblico ai partiti ma non si è certo prosciugato, ha solo trovato un'altra strada, quella del finanziamento ai gruppi parlamentari. Inutile aggiungere che in un momento di estremi sacrifici richiesti ai cittadini, dalla politica - che pur deve avere i suoi costi in una democrazia - ci si aspetterebbe qualcosina in più in termini di contenimento della spesa. Ma evidentemente è impensabile che a tagliare il ramo siano proprio coloro che ci stanno seduti sopra, tanto alla fine chi paga il conto è sempre Pantalone!

2 commenti:

  1. L'Italia cambia verso: prima magnavano da destra, oggi da sinistra!

    RispondiElimina
  2. Lo sconforto è che li abbiamo provati e li stiamo provando tutti al governo centrale e locale, ma sono tutti uguali quando prendono la poltrona!

    RispondiElimina

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)