martedì 29 dicembre 2015

Il 2015 è andato meglio del 2014.

Più che una conferenza stampa e stato un vero e proprio show, un pezzo di avanspettacolo, una macchietta vecchia maniera che se non risolleva gli italiani dalla crisi economica e sociale di questo secolo, se non riesce neppure ad accendere un lanternino nell’infinito tunnel della crisi, almeno
fornisce argomenti e materiale al Salone Margherita di Pingitore e al Paese delle Meraviglie di Crozza! Infatti è il solito Matteo Renzi quello che sale sul palcoscenico durante la tradizionale conferenza stampa di fine anno. Il “premier senza voto” - pantaloni alla zompafosso, giacchettella risicata e faccia da ficoinbocca - sale sul podio, si pavoneggia, fa la ruota, snocciola dati che solo lui conosce e slide con tanto di logo del gufo per paragonare le previsioni pessimiste agli strepitosi risultati ottenuti, o presunti tali. Si autoincensa, si vanta di quello che ha fatto. Chiunque al posto suo sarebbe andato a nascondersi per quello che ha fatto e proverebbe vergogna per quello che non ha fatto! Ma lui è un politico di razza, il numero uno della televendita, un puro sangue venuto fuori dall'amplesso tra la 1ª e la 2ª Repubblica, e soltanto lui - un abusivo a Palazzo Chigi - può permettersi di dire che... "Il 2015 è andato meglio del 2014"!

4 commenti:

  1. Non ho parole, ma solo... PAROLACCE!

    RispondiElimina
  2. Quando lo vedo in Tv mi tocco contro la sfiga!

    RispondiElimina
  3. A forza di sentirgli dire che tutto va bene, va a finire che pure gli asini si mettono a volare!

    RispondiElimina
  4. Certo, per lui il 2015 è stato una pacchia. Si è ritrovato a fare il premier senza prendere neppure un voto, ma prendendo centinania di migliaia di euro!

    RispondiElimina

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)