Le balle del “premier senza voto” fanno più danni dello smog!

“Non solo abbiamo confermato il taglio dell'Irap e la copertura degli 80 euro, ma abbiamo anche eliminato le tasse sulla prima casa, le tasse agricole e gli 80 euro sono anche per tutte le forze dell'ordine. L'economia torna su, le tasse vanno giù. Il 2015 ha visto l'approvazione di leggi attese da molto tempo. E spesso passate sotto silenzio. Dall'art. 18 alla legge elettorale, dalla tassa sulla prima casa
all'Expo, dalla flessibilità al bicameralismo paritario, ci sono alcuni argomenti di cui i politici prima di noi hanno parlato per anni senza realizzare granché."!?!? Questo Natale è già trascorso - più o meno serenamente per le famiglie italiane, anche se lo “stare sereni” da Letta in poi porta sfiga - ma le balle del “premier senza voto” continuano ad inquinare e non hanno scadenza! Adesso dobbiamo solo aspettarci da Palazzo Chigi il “grande botto” di fine anno! Siamo presi alla gola e soffocati dalle balle e dalla propaganda di governo al pari delle polveri sottili e del pm10. Abbiamo raggiunto livelli intollerabili d'inquinamento sia nell'aria che nell'informazione. Gli interessi in ballo sono troppo grossi e tutti stanno lì a guardare e a buttar giù balle e smog. Roma e Milano sono le città che più di tutte pagano il prezzo dell’inquinamento con blocchi del traffico, alcuni annunciati, altri ritirati.
Ma non si risolve il problema “smog e traffico” con le targhe alterne. Come non si risolvono i problemi del Paese con una Tasi in meno e 80 euro in più a questo e quello, ma non a tutti! Le mascherine sul volto e le finestre chiuse non servono a nulla: è impossibile difendersi dall'aria inquinata che respiriamo turandosi il naso. Gli spot e le riformicchie non servono a nulla: è impossibile difendersi dall'inquinamento mediatico della propaganda di governo facendo finta di non vedere, quando è sotto gli occhi di tutti il disastro generale. Altro che tutto va bene! L’aria è pesante, irrespirabile, in tutti i sensi! Noi cittadini più di non crederci alle “balle” del “premier senza voto”, altro non possiamo fare. Ma per arginare gli effetti devastanti dell’inquinamento, almeno di quello atmosferico, qualcosina possiamo ancora. Ad esempio prevenire lo smog, lasciando la macchina in garage e limitando i consumi. Invece, per il problema principe, mandare a casa il governo dei nominati, dobbiamo solo attendere nuove elezioni se, come e quando ce le concederanno! Per il momento tappiamoci le orecchie, turiamoci il naso, indossiamo sicure mutande di latta, ma teniamo sempre gli occhi ben aperti!

11 commenti:

  1. Il loro unico fine è quello di ammazzarci giorno dopo giorno e ci stano riuscendo egregiamente: bravi loro, somari noi!

    RispondiElimina
  2. Ma se inquinano, se mangiano e respirano merda come tutti noi, anche loro creperanno avvelenati, o no!?

    RispondiElimina
  3. Chi si aspetta risposte concrete e giuste da questa politica perde soltanto tempo. bisogna organizzarsi da soli. lo Stato è assente!

    RispondiElimina
  4. Non so quali indicatori economici seguano loro, so soltanto che i soldi a fine mese bastano appena per mangiare una tazza di latte e un tozzo di pane, niente di più!

    RispondiElimina
  5. Un governo che costringe i cittadini a rovistare nei bidoni dell'immondizia non è il nostro governo: a casa subito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Litigano per mezzo punto di Pil e fanno decreti lampo di domenica per salvare le banche mentre passeggiano incuranti sui cadaveri di 68.000 italiani che non hanno saputo proteggere. Sono una sciagura per il Paese, il prezzo della loro spocchia lo stiamo pagando col sangue

      Elimina
  6. Aria più pulita? Le auto contribuiscono al massimo al 20% dell'inquinamento, bloccarle non serve a nulla! Fossi sindaco mi occuperei di controllare le caldaie e di comprare autobus che inquinino meno. Il resto è aria fritta, o meglio aria sporca, alla Renzi!

    RispondiElimina
  7. Roma è nella morsa dello smog come tutte le altre città. La differenza è che le altre hanno un sindaco che sa tutto della propria città. Tronca, no!

    RispondiElimina
  8. L'emergenza smog sta facendo evaporare definitivamente l'illusione che il commissario Tronca fosse l'uomo del miracolo a Roma, quello del modello Milano trasportato nella Capitale: un flop gigantesco!

    RispondiElimina
  9. Meglio un giorno di stop totale alla circolazione delle auto che tre o quattro mesi di targhe alterne che non risolvono nulla!

    RispondiElimina
  10. Più alberi, più verde, più trasporto pubblico, più telelavoro e meno smog!

    RispondiElimina

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)