Giorgia, regalaci un sogno: adesso o mai più!

Roma sembra come la "Sora Camilla", tutti la vogliono, ma nessuna se la piglia! Le candidature finora pervenute sono un po’ sotto tono rispetto alle aspettative dei romani. Per sanare il Campidoglio serve una cura forte, una mano abile, ferma e decisa che sappia dove andare ad incidere per estirpare il bubbone. Insomma, Roma deve scrollarsi di dosso mazzette e tangenti, malaffare e ruberie, corruttele e inciuci, cartacce e burocrazia, traffico e smog, monnezza e topi, mafie e clientele, lobby e amici degli amici.
Roma è una città che deve essere assolutamente salvata, tirata fuori per i capelli dall’incuria e dal degrado in cui altrimenti rischia irrimediabilmente di affogare. Roma è una città che ha bisogno di erogare buoni servizi, fare strade, infrastrutture, metropolitane. Roma è una città che ha bisogno di fare ordine e pulizia! Un’impresa titanica, ai limiti dell’impossibile, ma realisticamente percorribile purchè portata avanti da gente seria, onesta, competente e capace! Certo, nessuno dei big della politica romana, men che mai di quella nazionale e sano di mente, ci pensa minimamente a ‘sputtanarsi’ nei labirinti romani col rischio di andarsi a spiaccicare sulle mura della città eterna, per poi essere cucinato a mestiere sulla graticola prima delle elezioni politiche. Comunque, accontentandoci di quel che passa il convento della politica romana, lasciateci almeno un sogno: il ballottaggio di giugno tra Virginia Raggi e Giorgia Meloni. Basta giochini e Giachetti di Palazzo! I 5Stelle hanno scoperto le carte. Adesso per realizzare il sogno, occorre che la “futura mamma”... della “Destra” si decida a scendere in campo: Giorgia, adesso o mai più!
___________________________________________________________________________
GIORGIA MELONI CANDIDATO SINDACO DI ROMA. di Ufficio Presidenza Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale. «Si è concluso ora (15.03.2016 ndr.) l’Ufficio di Presidenza di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale che all’unanimità si è detto favorevole alla candidatura di Giorgia Meloni a Sindaco di Roma. Il presidente di FdI comunicherà domani la sua decisione definitiva dopo aver sentito gli alleati del centrodestra».

16 commenti:

  1. Sarebbe bello vedere due donne sfidarsi per la corsa al Campidoglio: due toste come loro due farebbero certamente il bene di qualsiasi comunità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma i vecchi marpioni delle segrete stanze non permetteranno mai ad una donna di destra di fargli concorrenza, perchè se la Meloni diventa sindaco se li magna tutti quanti!

      Elimina
  2. Meloni - Raggi: un duello che mi affascina, sarebbe per davvero bello dare Roma ad una delle due.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma la tagliola Renzi-Berlusconi taglierà le gambe a tutte e due al ballottaggio andrà uno dei loro e sarà uno dei loro a sedere in Campidoglio!

      Elimina
  3. Un ballottaggio degno di una grande città come Roma dove niente è perduto, bisogna solo rimboccarsi le maniche e lavorare, possibilmente senza rubare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bello e impossibile. Roma conviene a tutti i papponi del Palazzo che rimanga a girarsi nella monnezza e tra i liquami dei piccioni, con i topi che scorrazzano in lungo e in largo per tutta la città

      Elimina
  4. Giorgia o Valentina? Sarebbe veramente dura scegliere: mi piacciono tutte e due!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si vede che sei di parte e tieni per la Meloni, perchè la Raggi fa virginia di nome e non Valentina!!!!

      Elimina
  5. Gagliarde e toste, entrambe con la grinta giusta per liberare Roma dal malaffare! Mi piacerebbe potere scegliere di votare l'una o l'altra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe un duello all'ultimo sangue, sarebbe bellissimo per Roma, i romani e la democrazia!

      Elimina
  6. Mi piacerebbe mettere alla prova la Meloni affidandole il Comune di Roma, se si candida la voto!

    RispondiElimina
  7. Basta mezze tacche. Per la Capitale ci vuole gente con le palle e Giorgia Meloni è una che sa il fatto suo, per questo non vogliono candidarla alle amministrative. Ma Giorgia, puoi sempre candidarti per cono tuo! Io ci conto.

    RispondiElimina
  8. Per la Capitale ci vuole gente capace e la Meloni è una romana doc onesta e preparata, forse proprio per questo non vogliono candidarla alle amministrative, perchè spaventa i big della mala-politica. Ma Giorgia, puoi sempre scendere in campo da sola, meglio soli che male accompagnati!

    RispondiElimina
  9. B si è incaponito con scelte passatiste non comprendendo che i moderati di vent'anni fa che lui ben rappresentò non si accontentano più di personaggi cammonilla,ma vogliono persone forti e decise che con orgoglio rivendichino idee e proposte di DX,senza inciuci e occhiolini strizzati all'imperitura e devastante SX.
    In un parola tipi e tipe toste alla Giorgia.

    RispondiElimina
  10. massimo g.16 marzo, 2016

    La cattiveria delle donne. Silvio ha fatto davvero qualsiasi cosa per loro. Le ha create da una costola di Adamo e più di recente le ha riempite di alimenti, regali e ministeri, a seconda che fossero ex mogli, addette al reparto svaghi o fascio-conservatrici con la passione dei salotti televisivi. E adesso che per una volta aveva bisogno lui di un piacere - perdere le elezioni di Roma per fare contento Renzi e ottenere in cambio il suo appoggio nella creazione del mega-polo televisivo col francese Bolloré - una di quelle ingrate lo ricompensa a calci sui denti. E sì che ancora ieri mattina Silvio, la cui immagine di donna moderna è ferma alla casalinga che sorrideva sulle confezioni del dado Knorr, ha pregato Giorgia Meloni di non candidarsi a sindaca della Capitale per restare in casa a fare la mamma. Era anche disposto a farle un regalo di classe dei suoi, tipo un passeggino in marmo di Carrara o un biberon a forma di coniglietta di Playboy trapuntato di brillanti. Ma la Meloni niente: dopo avere detto prima «no» e poi «forse» alle profferte dell’astuto Salvini, adesso pare orientata verso il «sì» per il puro gusto di disubbidire a Silvio e certificare che in politica ormai lui conta meno di una felpa.

    Mettetevi nei panni di quest’uomo generoso e paziente: dopo lunghe ricerche aveva finalmente trovato il candidato giusto per perdere, Bertolaso, e già flirtava con la grillina Raggi per portarsi avanti col lavoro. Quand’ecco che spunta la Meloni a sparigliare tutto. E se arriva al ballottaggio? E se poi, non sia mai, vince? Ma sono scherzi da fare a un anziano?

    RispondiElimina
  11. Con la Meloni si vince. Con Bertolaso si perde. SEMPLICE!

    RispondiElimina

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)