Renzi rottama il PD: si chiamerà "Democratici", senza partito!

Subito dopo il Referendum sulle riforme costituzionali del prossimo autunno, Matteo Renzi vorrebbe mettere mano al logo del Nazzareno. Obiettivo sono le elezioni politiche che potrebbero tenersi con un anno di anticipo rispetto alla scadenza naturale della legislatura, prevista nel 2018, proprio per poter "incassare" il grande successo del referendum che il giglio magico da già per scontato. Non potendo cambiare le cose nella loro sostanza,
il "premier senza voto" pensa ad un restyling di facciata, cambiando nome, con "Democratici" che prenderà il posto di "Partito democratico", e simbolo, con una grande "D" rossa (il colore resta, almeno per il momento, ancora quello) a dominare lo sfondo bianco. Sul grande carrozzone "Democratici" salirebbero anche le formazioni centriste che non hanno alcuna chance con la nuova legge elettorale e quindi Area Popolare, Scelta Civica, il gruppo Ala di Denis Verdini e forse anche l'Italia dei Valori.

Nessun commento:

Posta un commento

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)