Berlusconi: Siamo un popolo di pecoroni!

Silvio Berlusconi ospite della puntata celebrativa dei 20anni di Porta a porta ripercorre la sua esperienza politica che proprio dallo studio del programma è passata con la sottoscrizione in diretta tv del "contratto con gli italiani". Un Berlusconi stanco e poco convinto - lontano dai suoi giorni migliori e sempre più lontano dalla scena politica - che però non perde la ghiotta occasione per denunciare l'attuale
situazione politica sottolineando come ci sia l'esigenza di tornare alle urne: “L’attuale governo è illegittimo perchè non è stato eletto dal popolo. Dobbiamo tornare al voto, c'è un governo non eletto! Dovremmo essere nelle strade a chiedere le elezioni e lo scioglimento delle Camere. Siamo un popolo di pecoroni. Abbiamo un Presidente non eletto che sta in piedi grazie a 50 parlamentari che hanno tradito il mandato elettorale. Il capo dello Stato ne dovrebbe prendere atto, sciogliere le Camere e indire le elezioni perché siamo in una democrazia sospesa. Il governo è in contrasto con la Costituzione, con l'articolo 1 perché il popolo ha votato in un altro modo e questo è un governo contro il popolo.".

2 commenti:

  1. Ma perchè non ha fatto nulla di quanto aveva promesso quando aveva la maggioranza assoluta? Forse perchè impegnato a difendere gli affari di famiglia?

    RispondiElimina
  2. ...e lui è stato per anni il capo dei caproni!

    RispondiElimina

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)