mercoledì 9 marzo 2016

Berlusconi pronto a cedere lo scettro di FI?

Silvio Berlusconi? Assente! Il Cavaliere è cotto, bollito, finito. E lo si evince non solo dalla carta d’identità e dagli ultimi bollettini medici, ma soprattutto dall'assordante silenzio nella scena politica italiana e dall’emorragia, inarrestabile, di deputati e senatori da Forza Italia. Che l'uomo di Arcore sia arrivato oltre che alla frutta, oltre che all'ammazza-caffè, addirittura all'ammazza-centro-destra,
lo si capisce anche e soprattutto da certe sue scelte, poco oculate, nonostante il felice esito dell’intervento agli occhi, come quella del candidato sindaco della Capitale nel quale il Cavaliere "vedrebbe" - ma siamo sicuri che l'intervento sia poi riuscito così bene!? - il suo erede naturale alla guido, pardon, alla guida di ciò che resta di Forza Italia. E pare che se non ci fosse stata di mezzo la scelta tra l’ex capo delle "sciagure" e il "macellaio" transfugo - una scelta dal sapore lugubre del tipo “preferisci morire impiccato o decapitato” - Berlusconi lo avrebbe già messo a capo dei forzisti. Ora si da il caso che il Cavaliere sia stufo della politica e accusi anche seri problemi di vista, ma qualcuno ha chiesto agli elettori del centrodestra se vedono anche loro di buon occhio che a guidarli sia l’ex capo di tutti i terremoti, le alluvioni, le slavine e le maddalene d’Italia?

3 commenti:

  1. Berlusconi ha già un erede, si chiama Matteo Renzi e ne ha già preso il posto! Ma lui ancora non lo sa: è cotto!

    RispondiElimina
  2. SforzaItalia09 marzo, 2016

    Berlusconi non tira più. Oggi come oggi tira più un pelo di Renzi che cento Berlusconi!

    RispondiElimina
  3. Con tanti che ci sono in giro proprio questo doveva scegliersi. Se prima avevo un dubbio, oggi ho una sola certezza: Silvio è finito e con lui ForzaItalia. Sotto a chi tocca, la destra aspetta!

    RispondiElimina

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)