lunedì 14 marzo 2016

La Meloni deve fare la mamma?

Una donna può essere madre, moglie e lavoratrice? Secondo l'ex protezione civile NO: "La Meloni deve fare la mamma. Deve gestire questa pagina della sua vita, non vedo perché qualcuno deve costringerla a una campagna elettorale. Vogliamo farle godere questo momento della sua vita? Sarebbe una cattiveria costringerla a fare qualcosa che tra l'altro lei non vuole fare". Così l'ex protezione civile apre la sua campagna elettorale e archivia la pratica Meloni, altro che Giorgia vice-sindaco!
Ma Bertolaso, nonostante le gazebarie di domenica, non è il candidato dei romani di centrodestra è solo il candidato di Silvio Berlusconi. I romani di centrodestra vedono bene i due reduci della seconda repubblica al circolo bocciofilo a giocarsi una birretta a scopa, non certo i destini di Roma. E se Giorgia Meloni non si decide a scendere in campo e a recidere una volta per tutte il cordone ombelicale con Arcore, non fa altro che spalancare le porte del Campidoglio a Storace e Marchini, certificando così la fine del suo percorso politico: oggi sindaco di Roma, domani leader della nuova Destra. La Meloni che sostiene Bertolaso (il vecchio), ma senza Salvini (il nuovo), rischia di essere archiviata come uno dei tanti politicanti di passaggio che non ha saputo incidere il suo nome nella storia d'Italia!
LA REPLICA. di Giorgia Meloni: "Io non voglio polemizzare. Dico solamente con garbo e orgoglio a Guido Bertolaso che sarò mamma comunque e spero di essere un'ottima mamma, come lo sono tutte quelle donne che tra mille difficoltà e spesso in condizioni molto più difficili della mia riescono a conciliare impegni professionali e maternità. Lo dico soprattutto per rispetto loro". 
Una risposta "politica", ma di fatto la Meloni si è candidata oppure no?

42 commenti:

  1. La destra di Berlusconi è morta e Bertolaso è il necroforo che la tumulerà alle amministrative 2016.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ESSERE MAMMA E SINDACO ALLO STESSO TEMPO E' POSSIBILE. E' QUELLO CHE ACCADE A TUTTE LE DONNE CHE LAVORANO.

      Elimina
    2. Più mezzi pubblici, più sicurezza, più soldi per le scuole. Una città che funziona non è di destra o di sinistra.

      Elimina
  2. A questo punto se confermano Bertolaso io voto per Storace, sono di destra mica sono del burundi!

    RispondiElimina
  3. Aspettare di partorire non può essere un ostacolo a vivere, a lavorare, la meloni non se la sente di fare il sindaco nè tantomeno il leader del centro destra preferisce fare la gregarai

    RispondiElimina
  4. Bertolaso, insulto sessista alla Meloni. Il candidato sbrocca: "Vai a fare la mamma"

    RispondiElimina
  5. Sì, sì, bravo! Vai avanti così, poi me lo saprai dire quanti di quei romani che "ti spingono" saranno pronti a darti il voto! Sconfitta annunciata per tutto il centro-Destra. Un suicidio politico, perché mai come in questo momento avremmo potuto approfittare dei cialtroni di sinistra che hanno portato Roma allo sfascio.

    RispondiElimina
  6. Per oltre un secolo è stata la sinistra a frammentarsi volta dopo volta in miriadi di minuscole formazioni... ma l'entrata in scena del lazzarone padano ha finalmente prodotto il medesimo effetto nella destra...finirà che voterò per lui, in ogni caso grazie

    RispondiElimina
  7. Bertolaso è su un altro pianeta, culturalmente e moralmente nettamente superiore rispetto a qualunque candidato in Italia. Un uomo capace, basta vedere il suo passato. Salvini a Roma vale 1,4%, vuole mettere veti ? La Meloni è forte solo a Roma, ma ha sempre detto di voler fare la mamma, e che candidarsi sarebbe stato per lei un sacrificio da far controvoglia.

    RispondiElimina
  8. Se "fare la mamma" è un insulto, allora poveri noi ! Essere madri è il compito più importante che la natura abbia affidato agli esseri viventi, e l'ha dato alle femmine. E' qualcosa che fino a pochi decenni fa si era orgogliosi di fare e a cui una donna non avrebbe mai rinunciato perché è sempre stato ritenuto come qualcosa di unico, un privilegio. Oggi invece è sinonimo di "fallite" ?

    RispondiElimina
  9. Non capisco perchè detto da Bertolaso è censurabile e detto dalla diretta interessata, che ha sbandierato per mari e per monti, di voler fare la mamma e quindi di rinunciare alla lotta per la sindacatura e tutti l'hanno lodata, strana la politica fatta dai politicanti...

    RispondiElimina
  10. Io tutto questo attacco sessista non lo vedo. Ora ricordare alla Meloni che la vita che porta in grembo dovrebbe avere (deve avere) la precedenza sulla politica è un insulto? Ma dài, siamo seri!

    RispondiElimina
  11. Cosa ha detto di strano?? in questo momento è giusto che faccia la mamma, verrà poi il tempo della politica che ha già dimostrato di saper fare bene.

    RispondiElimina
  12. Bertolaso con Berlusconi e cricca varia se ne vada all'estero. Roma sarà la tomba di FI e di Berlusconi, finalmente! Forza Salvini!

    RispondiElimina
  13. Caro Bertolaso forse fingi di non capire che non ti bastano i voti di Forza Italia per essere eletto a Roma. Senza Lega e Fratelli d'Italia puoi solo andare a raccogliere i carciofi a Sezze scalo!! Mettiti in testa che non ti basta il Berlusca per vincere e cerca di essere più umile che sei quasi indifendibile negli ultimi tempi.

    RispondiElimina
  14. Il centrodestra si è bevuto il cervello! Di Bertolaso ce ne vorrebbero 8.000, uno per ogni comune italiano! Altro che litigare e proporre politici incapaci e chiacchieroni che, come giustamente dice Silvio, manco saprebbero gestire un'edicola...

    RispondiElimina
  15. Sono molto delusa da Salvini e Meloni. Giocano al massacro del cdx. Solo uniti si vince. Vedrete come torneranno tutte a casa le pecorelle che belano il loro dissenso di facciata all'interno del PD. Al voto tutti insieme appassionatamente. Così si fa se si vuole vincere. Dopo le elezioni sapremo con chi prendercela se Renzi rimarrà sulla cadrega all'infinito.

    RispondiElimina
  16. Questi tatticismi, dopo che si era concordato il nome di Bertolaso, non fanno onore nè a Salvini nè alla Meloni. Per me, la considerazione di questi due diminuisce di parecchio, tanto che se dovessi votare ora non li prenderei neanche in considerazione. Anche gli errori hanno il loro peso, non solo le considerazioni azzeccate. Questi non sono leader, assomigliano più alle ruote di scorta. Ahahah. Be', così va il mondo.

    RispondiElimina
  17. certo che siete veramente bravi a regalare ancora roma, milano e torino alla sinistra, se continuate ad andare in ordine sparso come potete sperare di vincere? un giorno siete d'accordo e il giorno dopo no, la gente è stufa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ma perchè secondo te la sinistra sta messa meglio della destra? qui mi sembra che cadono tutti a pezzi come questo paese disastrato e disastroso!

      Elimina
  18. Salvini (di cui sono un fan) e la Meloni stano facendo di tutto per disintegrare una destra che si era appena ricompattata a Milano. Così facendo si spiana la strada alla sinistra. Politiche becere!

    RispondiElimina
  19. FI l'aveva proposta come candidata. ha rifiutato a causa della gravidanza. Non aspetta più un bambino un bambino o sta lavorando per i 5S? Gli elettori di CD sono basiti!

    RispondiElimina
  20. La situazione attuale richiede una svolta radicale, nessun compromesso con la sinistra, e una mano forte su Roma che sia capace di spazzare via tutto quello che si era accumulato senza guardare in faccia a nessuno. Molto meglio così.

    RispondiElimina
  21. A Roma non conta che Salvini sia o no d'accordo su Bertolaso,basta che lo sia la Meloni. Suvvia, un po' di coerenza,prima dice che non se la sente perché in attesa,poi concorda sul nome di Bertolaso (con Salvini) e adesso ci ripensa per compiacere Salvini.... c'è qualcosa che non mi torna!

    RispondiElimina
  22. Non hanno il coraggio di dire che non vogliono bruciare con Roma. Roma brucia e nessuno sa come spegnere un incendio di tali dimensioni. A parole sono tutti bravi ma sanno che il giorno in cui saranno eletti, non si potranno fidare di nessuno e come sempre sarà un "tutti contro tutti" con sgambetti ,tradimenti, imbrogli e querele e giudici che nascosti sotto al letto, ti rinviano a giudizio solo per il semplice fatto che non sei di sinistra. E allora, lasciate Roma a Nerone!

    RispondiElimina
  23. Sinceramente penso che nessun partito politico voglia REALMENTE vincere a Roma. Non perchè ci siano strani assi o patti nascosti ma semplicemente perchè la città attuale è ingovernabile e c'è troppo marciume sommerso.

    RispondiElimina
  24. Non riuscirò mai a capire questi giochetti, dopotutto non sono un politico. Una cosa, in ogni caso, l'ho capita: quando ci sono divisioni così vistose la battaglia è persa in partenza.

    RispondiElimina
  25. Meloni? La credevo più intelligente e lungimirante: in politica le tappe non si bruciano ma si conquistano e si consolidano. Ha avuto visibilità politica solo grazie a Berlusconi. Salvini? Un capo popolo maldestro e urlante senza una vera strategia politica di lungo respiro. Il suo micro successo gli ha dato alla testa ed è basato solo sulla contestazione e non sulla proposizione e alla lunga quella non paga.

    RispondiElimina
  26. Berlusconi è il passato, ma purtroppo non se ne accorge..su Bertolaso degnissima e capace persona sappiamo tutti perchè ci sono dei dubbi... Lega e Fdi giustamente vogliono che chi governerà Roma non sia con spade di "damocle" in Testa... chiaro il concetto???

    RispondiElimina
  27. L'impressione è quella che nessuno voglia prendersi Roma, considerata una brutta gatta da pelare!

    RispondiElimina
  28. Se tutte le donne che aspettano un bambino si ASTENESSERO dal fare quel che fanno tutti i giorni, l'Italia collasserebbe, ma la Signora Meloni è una politica di primo piano o di seconda scelta?

    RispondiElimina
  29. giorgia meloni14 marzo, 2016

    Io non voglio polemizzare. Dico solamente con garbo e orgoglio a Guido Bertolaso che sarò mamma comunque e spero di essere un'ottima mamma, come lo sono tutte quelle donne che tra mille difficoltà e spesso in condizioni molto più difficili della mia riescono a conciliare impegni professionali e maternità. Lo dico soprattutto per rispetto loro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MA ALLORA CHE FAI? TI CANDIDI O NO?

      Elimina
  30. Con un bimbo/a da partorire e crescere costei pensa di governare Roma eliminandone i tumori? Presuntuosa. Guardi che fine ha fatto Alemanno.

    RispondiElimina
  31. Queste megalomani da 2% sono la rovina della politica ,di tutta la politica.

    RispondiElimina
  32. Alfio Marchini14 marzo, 2016

    Bertolaso altri due attacchi alla mamma Meloni e la voto! Paesi con natalità più alta? dove c'è maggior occupazione femminile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Virginia Raggi14 marzo, 2016

      Se posso essere allo stesso tempo mamma e sindaco di Roma? Certo che posso, come tutte le donne che lavorano farò i salti mortali. Sono pronta e siamo pronti per governare Roma: più mezzi pubblici, più sicurezza, più soldi per le scuole. Una città che funziona non è di destra o di sinistra, è una città 5 Stelle

      Elimina
  33. alba dorata14 marzo, 2016

    MA BERTOLASO... SE DIVENTERA' SINDACO... CHIAMERA' ANEMONE COME ASSESSORE?

    RispondiElimina
  34. Ma la MADIA con "il pancione" mica si è dimessa da MINISTRO della PA!

    RispondiElimina
  35. Politica e figli, Madia, Lorenzin e le altre (anche straniere): tutte le ministre e deputate con il pancione!

    RispondiElimina
  36. Bertolaso invita Meloni a «fare la mamma». Ma nessun candidato sindaco viene sollecitato a «fare il papà»Bertolaso invita Meloni a «fare la mamma». Ma nessun candidato sindaco viene sollecitato a «fare il papà»!

    RispondiElimina
  37. La destra vuole andare a schiantarsi contro un muro? Lo faccia pure, ma risparmi i romani!

    RispondiElimina

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)