Padroni e figuranti.

di Maria Pia Caporuscio. il Pd è senza padrone? E’ la domanda che tutti ci dovremmo porre visto che i media e gli pseudo politici (che fanno parte di questo governo) non fanno altro che accusare il Movimento5Stelle di non essere libero ma sottoposto ad un padrone. Secondo questi soggetti i parlamentari 5Stelle sarebbero dei figuranti agli ordini di Grillo e Casaleggio mentre dei veri figuranti (appartenenti al partito democratico) nessuno ne parla. Certo a criticare il proprio “padrone” si rischia la perdita della poltrona e i media italiani contribuiscono a negarne l’evidenza, essendo anch’essi al servizio del padrone.
I giornalisti veri griderebbero allo scandalo, all’innegabile scivolamento della Democrazia verso un regime totalitario, ma per denunciare la verità occorre coraggio, cosa che manca ai cosiddetti giornalisti italiani. E’ penoso vedere quanto sia stata gettata in basso l’informazione in questo paese: mistificare la realtà non fa onore a nessuno, ma per chi ha scelto come mestiere la corretta informazione, diventa una vergogna! Questi usurpatori di un prestigioso mestiere, passano il tempo a fare le pulci al Movimento5Stelle, accusandoli di avere due padroni e chiudono gli occhi dinanzi a chi ne ha uno vero e oltretutto abusivo. Questo grottesco ducetto, circondato da oche giulive e ridicoli papponi (che ne esaltano la mediocrità) mal sopporta essere contraddetto e non perdona nessun genere di contestazione: si deve obbedire ai suoi ordini senza discutere pena la perdita della poltrona, per cui tutti chinano il capo e come ridicoli pezzenti, sono pronti anche a raccogliere i cocci di quello che fu un glorioso partito di sinistra. Senza dignità e senza vergogna gettano alle ortiche la storia di un grande partito tradendo milioni di italiani, per non rischiare di essere sostituiti! Questa purtroppo è la conferma dell’ingloriosa fine della Democrazia, deformata e ridotta a caricatura da un’accozzaglia di arrivisti senza morale e senza scrupoli che occupano, ripeto abusivamente, le nostre istituzioni!

8 commenti:

  1. Questi il "pacco" ce lo rifilano ogni giorno, ma chi gli crede più? Giusto gli allocchi!

    RispondiElimina
  2. abbiamo la classe politica più corrotta d'europa,una masnada di ladri ingordi che sono cresciuti nel falso benessere conosciuto dai loro padri,arrivisti arraffatori di prebende e previlegi distruttori del frutto delle nostre lotte ,colpa nostra che siamo stati sentinelle distratte e non abbiamo educato i nostri figl alla lotta facendoci reinculare dalla nuova dc che poi è la stessa,rifregati come coglioni.scusate lo sfogo di un 63enne.

    RispondiElimina
  3. Se si continua a sostenere una classe politica da buttare significa che gli italiani sono come i muli e gli piace avere un padrone che li utilizza proprio come animali da lavoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi italiani non siamo muli, ma pecoroni che hanno bisogno sempre del bastone per tirare dritto!

      Elimina
    2. Informazione asservita al potente di turno e italiani popolo bue che ancora li vota, ma come si può pretendere da questo popolo che da un giorno all'altro si trasformi da pecora in leone?

      Elimina
    3. Che delusione ragazzi, io ho sempre creduto che gli italiani avessero una marcia in più rispetto agli altri, abbiamo avuto pittori, scultori, scienziati, poeti, scrittori musicisti che tutto il mondo ci invidia e mi chiedo cosa ci è successo per averci trasformati in una massa di debosciati, schiavi di una indegna classe dirigente e questo non ci fa onore ma ci demoralizza sempre più.

      Elimina
  4. Ma chi è quel pazzo che può sostenere una classe politica da buttare? Però gira che ti gira qua c'è rimasto poco da salvare!

    RispondiElimina
  5. Non è poco caro Daniel, abbiamo una nazione da salvare oltre alle nostre vite e a quelle delle future generazioni

    RispondiElimina

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)