Primarie, gazebarie e votazioni on line: il plebiscito dei partiti!

È per davvero incredibile il feeling che c’è tra partiti ed elettori. L’empatia è talmente forte da rendere addirittura inutile e superflua qualsiasi forma di consultazione elettorale, dal momento che i candidati imposti dalla politica, guarda un po’, sono gli stessi, tali e quali, di quelli che poi escono da urne più o meno casarecce! Primarie, gazebarie e votazioni on line, sono state tutte un plebiscito che ha confermato il candidato sindaco "indicato" dalle segreterie di PD, FI e M5S. Tant’è che viene qualche sospetto sulla linearità di dette consultazioni popolari, ma a pensar male si fa peccato e quindi, molto democraticamente, battiamo le mani ai candidati sindaci di Roma, Napoli e Milano, ma scusateci se non andremo a votarli!
Infine, corre l’obbligo di una considerazione. Come mai tutto questo feeling tra partiti ed elettori per la corsa alla poltrona poi svanisce, come d’incanto, quando quella poltrona viene finalmente conquistata. Come mai non c’è la stessa comunione d’intenti tra cittadini e politica quando gli eletti dovrebbero lavorare per il raggiungimento del bene comune?

1 commento:

  1. votazioni taroccate, tanto chi li controlla? italiani presi in giro per l'ennesima volta: che schifo di paese siamo!!??

    RispondiElimina

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)