La candidatura della Meloni a Roma? Prove tecniche della Destra2.0.

La candidatura di Giorgia Meloni, a prescindere dall’esito della campagna elettorale romana, è il certificato di morte della coalizione di centrodestra e la fine dell’era berlusconiana. Un percorso politico che, dalla discesa in campo dell’imprenditore di Arcore al su declino, ha avuto l’unico merito di aver riunito tutte le anime del centrodestra sotto un’unica bandiera. Oggi quella bandiera è stata ammainata e quella coalizione non c’è più perché è stata sfasciata dallo stesso Berlusconi con l’apporto di altri leader come Fini, Casini e Bossi. Tralasciando i portatori d’acqua, evidentemente
incapaci di prendere il posto del vecchio leader del Pdl, Silvio Berlusconi passerà alla storia soltanto per avere curato egregiamente i propri interessi personali e aziendali, senza aver mosso neppure un dito per realizzare qualcosa di positivo né per il centrodestra, ridotto ad una ex formazione politica senza anima, senza cuore, senza leader e senza elettori, né per tutti quei milioni di italiani che per anni lo avevano votato mandando giù ogni genere di rospo! Da qui l'urgenza storica e politica della Meloni di rompere con quel “sistema” e di correre da sola per Roma, non tanto per prendere il Campidoglio, quanto per rimettere insieme un mondo, un’area, un progetto politico che trova in Salvini un alleato importante, anche se non il nuovo leader del centrodestra. Un leader che però arriverà, e quando sarà il suo tempo lo sarà anche grazie alla scelta coraggiosa di questi due!

3 commenti:

  1. Fino a quando il berluska non si ritira non ci sono possibilità di rinascita per la Destra.

    RispondiElimina
  2. Concordo con Davide la cui tesi è suffragata dal fatto che Salvini e meloni non hanno gli attributi per defenestrarlo e sostituirlo, peccato!

    RispondiElimina
  3. Se il Cavaliere non si decide a mollare la presa ci porta tutti nella fossa assieme a lui, questo è poco ma sicuro!

    RispondiElimina

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)