L’Italia di Matteo Renzi cambia verso e... torna indietro.

Con Matteo Renzi a Palazzo Chigi l’Italia ha cambiato verso: la speranza di vita sta sensibilmente diminuendo di pari passi col tenore della stessa che si abbassa fino a toccare livelli di povertà e indigenza prima sconosciuti ai più e che stanno inesorabilmente portando alla fine del ceto medio. Gli italiani guadagnano meno di prima, grazie al blocco dei contratti e alla perequazione automatica delle pensioni al caro vita, quindi spendono di meno in prevenzione e cura della persona, coadiuvati in questo dai continui tagli alla sanità pubblica praticati dal governo dei nominati, e quindi campano meno e peggio di prima! L’€uro e l’Unione Europea hanno fatto poi il resto,
imponendo una tassazione senza precedenti per pagare il debito pubblico e restare dentro parametri di spesa pubblica claustrofobici, centuplicando il costo di beni di prima necessità e servizi, dimezzando il potere d’acquisto di salari e pensioni, per cui la gente tira il freno, stringe i cordoni della borsa e spende di meno. Il denaro non circola e le aziende prima licenziano e se poi proprio non ce la fanno a tirare avanti chiudono i battenti. In questa Italia depressa e senza speranza, nell'Italia di Matteo Renzi, piena zeppa di incertezze, dove il malaffare regna sovrano, dove continuano a sbarcare centinaia di migliaia di migranti in cerca di non sa bene che cosa, visto e considerato che qui da noi non ce n’è più neppure per gli italiani, va da sè che l'economia ristagna, la povertà avanza, nessuno compra e nessuno vende! Ed è proprio per questo che con Renzi al comando gli italiani campano meno e vivono peggio di prima, perché solo lui è riuscito a cambiare verso all'Italia facendola tornare rovinosamente indietro.

1 commento:

  1. ci vuole una scossaun NO grande come una casa sulla schiforma costituzionale,la mia paura però è che a quel punto Renzi con l'aiuto dei militari imponga una dittatura feroce ,come in Egitto

    RispondiElimina

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)